Ares Mola. Schiantato il Manfredonia 7-2

Che Ares Mola!In una partita vivamente sconsigliata ai deboli di cuore, la formazione allenata da Di Bari ha la meglio su un Manfredonia calato alla distanza. A poco più di tre minuti dal termine della gara c’è stata la svolta: stoccata di Garofalo sugli sviluppi di un angolo che vale il 3-2, poi altre quattro reti in sequenza, grazie anche alla scelta sipontina di avvalersi del portiere di movimento.

A tre minuti circa dalla fine l’Ares aveva gettato alle ortiche la partita di Policoro, stavolta la vittoria allo sprint è molese. Riscattato l’opaco esordio casalingo col Futsal Barletta (3-8), il pubblico del Pala Pinto si è divertito, partecipando con calore alle azioni dell’Ares. Andiamo con ordine nel racconto del match.

Ares senza gli infortunati Dibenedetto e Giannone, prima convocazione stagionale per Bellantuono. Il primo spunto degno di nota è dell’Ares e vale il vantaggio: minuto 18:59, Ferdinelli per Mazzilli, il sinistro dell’ex Capurso supera Pacheco. Il Manfredonia reagisce e ci prova: prima Foletto tira alto, poi Schembri devia in angolo una conclusione di Cotrufo. Il numero uno molese è in giornata di grazia e i tentativi degli ospiti, ancora Cotrufo poi Sachet, lo esaltano.

Tra il 14:20 e il 14:09 ci sono tre azioni importanti, prima il tiro di Ferdinelli è respinto dalla difesa, poi Sachet fa tremare la traversa con un bolide da fuori area, infine ci prova ancora Ferdinelli, ma senza centrare il bersaglio. L’Ares pareggia il conto dei legni con un palo di Garofalo a 12:49, al termine di un’iniziativa personale esaltante, poco prima era stato ancora super Schembri su Sachet.

La gara è sempre frizzante, con ribaltamenti e occasioni da ambo le parti. A 9:47 Ferdinelli serve Lacoppola su punizione, il tiro ravvicinato di quest’ultimo è debole e non impensierisce Pacheco. Il Manfredonia pareggia a 3:17 con Foletto, che supera Teofilo e batte Schembri col sinistro. Ferdinelli regala un assist superbo a Sabato a 2:06, l’11 molese trova l’opposizione di Pacheco in uscita. I sipontini potrebbero passare in vantaggio a poco più di un minuto dal termine del primo tempo: tiro libero assegnato per sesto fallo ma Schembri chiude la porta a Sachet, anche sulla ripetizione ordinata dagli arbitri. A tre secondi dalla chiusura della prima frazione Ferdinelli per poco non fa venire giù il palazzetto, rinvio di Schembri e spettacolare sforbiciata del giocatore molese, Pacheco si salva.

A inizio ripresa Ferdinelli è ancora insidioso, ruba palla alla difesa ospite, ma il suo tiro finisce a lato. Gli uomini dello squalificato mister Lombardi mettono il naso avanti a 16:51, palla persa malamente dall’Ares e gol di Sachet, appostato sul secondo palo. L’Ares reagisce con veemenza, Garofalo imbecca Satalino, il suo tiro è debole, poi è la volta di Ferdinelli con un fendente da fuori area, a lato di un soffio. Foletto pericoloso a 15:05, il suo tiro-cross è disinnescato con qualche patema da Schembri.

Protesta l’Ares a 14:13, Ferdinelli serve Lacoppola su punizione, la girata dell’ex Virtus Rutigliano è fermata con un braccio. Sarebbe rigore ed espulsione, per gli arbitri nulla di tutto questo. I padroni di casa spingono, ma sembra mancare quel pizzico di buona sorte necessario a sbloccare partite come queste. A 8:46 Ferdinelli pareggia grazie a un tiro leggermente deviato, ed è il sintomo che qualcosa sta cambiando. Cerca il bis Ferdinelli a 4:27, il suo destro a giro fischia accanto al palo sinistro della porta di Pacheco.

Schembri è sempre vigile e a 4:15 dice no ancora una volta a Sachet. Poco più tardi, a 3:48, Garofalo fa 3-2 con un pregevole tiro al volo sopra descritto. Il Manfredonia si sbilancia col portiere di movimento e Schembri insacca il 4-2 a 3:16 con un rinvio a porta vuota. A stretto giro di posta arriva il quinto sigillo di Garofalo, sempre a porta sguarnita. Poi a 1:33 e 1:01 le altre due reti, prima Ferdinelli fa centro senza portiere, poi il suo cross provoca l’autorete di Cotrufo. Finisce 7-2, l’Ares cresce di gara in gara, raggiunge il quinto posto in classifica in coabitazione proprio col Manfredonia, e guarda al prossimo match. Sabato 9 novembre sarà la volta della sfida esterna col Futsal Bisceglie, ieri fermato sul 4-4 dal Venafro.

Stefano Fonsdituri

Addetto stampa Asd Ares Mola

Condividi