Angri-Poseidon 4-1. Vittoria facile per i grigiorossi, Di Nola: “Abbiamo giocato una gara aggressiva”

L’U.S. Angri 1927 batte con un sonoro 4 a 1 l’U.S. Poseidon e rosicchia due punti alla seconda in graduatoria che ora è la Polisportiva Sarnese battuta a Scafati dalla Virtus. Su un terreno di gioco a limite della praticabilità i grigiorossi partono forte ed al 3¬∞ Manzo serve Incoronato che di testa spreca da buona posizione. Un minuto dopo è Ferraioli a calciare da posizione defilata ma la palla viene deviata in angolo da Serra. Ancora i padroni di casa col calcio d’angolo battuto da Manzo per Pappadia che viene incontro e appoggia di prima a Ferraioli che calcia di volo ma c’è la deviazione in corner. Al 9¬∞ Pappadia viene atterrato in area ed a procurarsi il calcio di rigore trasformato perfettamente da bomber Incoronato che realizza l’ottavo gol nel torneo. Intorno al 17¬∞ è Manzo a calciare dal limite ma c’è la paratona di Serra in angolo. Dopo una breve reazione del Poseidon è Ferraioli a mettere al centro per Incoronato che da buonissima posizione colpisce di testa ma la sfera finisce fuori di un soffio. E’ un assedio ed il raddoppio è nell’aria: al 43¬∞ è Manzo con una punizione magistrale da 30 metri a castigare Serra per ilo 2 a 0. All’alba della ripresa Pappadia calcia con forza dall’interno dell’area di rigore e realizza il tris grigio rosso. I padroni di casa non sono sazi ed al 54¬∞ è Ferraioli a calciare dal vertice sinistro dell’area di rigore ed a realizzare il poker per l’Angri. I doriani cos√¨ abbassano la guardia ed al 69¬∞ Cascone stende un avversario nella propria area di rigore col conseguente penalty per gli ospiti che Di Lucia realizza. La gara prosegue con altre occasioni per i padroni di casa ma alla fine è 4-1. L’U.S. Angri, complici gli altri risultati, è sempre più terza in classifica a 5 lunghezze dal secondo posto.

Mister Mario Di Nola: Oggi abbiamo giocato una gara aggressiva e con palla a terra nonostante le condizioni del terreno di gioco. I ragazzi sono rimasti sempre concentrati ed hanno mostrato di crederci ancora. Buona la prova di coloro che hanno giocato meno finora e voglio complimentarmi con Senatore perch√© si è sempre allenato con voglia e senza mai lamentarsi nonostante sia finito molte volte in tribuna. Domenica prossima ad Ariano Irpino sarà una battaglia perch√© loro hanno bisogno di punti salvezza, anche se non capisco come possano trovarsi in quella posizione di classifica nonostante la rosa a disposizione. Questa mattina ho letto su La Città dell’ipotetico passaggio del nostro titolo sportivo a Nocera e voglio dire che ho parlato con i dirigenti i quali mi hanno rassicurato in merito. Il titolo non si muove da Angri e finchè ci sarò io ciò non accadrà mai.

Simone Pappadia: Dedico il gol a me stesso per l’impegno profuso finora ed al direttore sportivo Vitaglione che mi incoraggia sempre. Oggi abbiamo fatto una bella partita e sappiamo che domenica prossima ad Ariano Irpino sarà durissima ma vogliamo continuare a vincere.

Giosuè Senatore: Ringrazio il mister per questa opportunità e Ciro Manzo che mi sta sempre vicino. Oggi ci abbiamo messo tanta voglia ed impegno e ad Ariano Irpino andremo a giocarcela per continuare ad inseguire l’obiettivo finale.

Ciro Schettino: Siamo carichi e questa vittoria l’ha dimostrato. Non molliamo poich√© siamo in piena corsa play offe domenica ad Ariano si va per proseguire al meglio il campionato.

Il vicepresidente Aniello Cerchia torna sull’ipotetico passaggio del titolo sportivo da Angri a Nocera e precisa che: Nella mia storia calcistica mi son sempre fatto promotore del calcio ad Angri e non ho mai barattato la mia città in cambio di tornaconti personali. Infatti nel 2006 ho regalato il titolo gratuitamente e senza un centesimo di debiti ad amici di Angri che hanno continuato a fare calcio. Detto ciò affermo con convinzione che non permetterò mai a nessuno di trasferire il titolo in un’altra città.

Il tabellino:

U.S. Angri 1927: Longobardi, Gargiulo, Viglione, Manzo (Cascone), Imparato (Della Femina), Braca, Senatore, Pappadia, Incoronato, Iuliano, Ferraioli (Schettino).

A disposizione: De Sio, Salvatore, Della Femina, D’Ambrosio, Cascone, D’Amato, Schettino.

Allenatore: Mario Di Nola.

U.S. Poseidon: Serra, Cavallo, Giorgio, Marino, Bellizio, Maresca, Ronni (D’Angelo), Melillo, Barbato, Galdi, Grimaldi (Di Lucia).

A disposizione: Franco, Di Lucia, Tuveri, Posella, Gallo, D’Angelo.

Allenatore: Carmine Caramente.

Arbitro: Nicola Di Giovanni di Caserta.

Assistenti: Nasti e Brandi di Napoli.

Marcatori: al 9° Incoronato, al 43° Manzo, al 51° Pappadia e al 54° Ferraioli.

Ammoniti: Senatore (A), Barbato (P), Cascone (A).

Note: giornata piovosa, terreno di gioco in pessime condizioni. 200 spettatori circa.

Area comunicazione

Giuseppe Afeltra