Angri Pallacanestro. Vittoria all’ultimo respiro con il Lucera

Una vittoria di grande cuore per l’Angri Pallacanestro. I Condor battono 70-68 Sveva Pallacanestro Lucera e mantengono salda la seconda posizione, in compartecipazione con Corato. Prestazione di grande sacrificio per i ragazzi di coach Francesco Chiavazzo, al termine di una settimana complicata. L’influenzato capitan Iannicelli ha dato forfait, mentre Bonanni era in panchina per onore di firma. Non in buone condizioni nemmeno i vari Taddeo e Granata. Ma alla fine a spuntarla sono ancora i grigiorossi, imbattuti al PalaGalvani. Top scorer un caldissimo Jelic con 22 punti, seguito dai 19 del solito Izzo.

Canestro stregato nei primi minuti per l’Angri, che si sblocca dopo oltre 2’ con la bomba di Izzo (3-2). Troppe le palle perse per i padroni di casa, che subiscono i canestri di Gramazio e Dusels (7-7). Ma Izzo non ci sta e martella di nuovo la retina dall’arco per il 10-7. Lucera sale di tono e va a segno con Hidalgo e Gramazio. Un rimbalzo d’attacco conquistato da Globys regala il 14-13 ai padroni di casa. Ed è così che termina la prima frazione. Izzo continua a mantenere in piedi la sua squadra con il jumper del 16-13. La gara prosegue su ritmi piuttosto blandi, con i locali che mantengono un possesso di distanza (21-18). Angri conquista vari viaggi in lunetta e allunga con Jelic e Taddeo (25-18). Globys trova il +7, ma la tripla di Gramazio fa accorciale le distanze a Lucera (33-29) prima dell’intervallo lungo.

Alla ripresa delle ostilità Jelic replica al gioco da tre punti di Dusels (36-32). Gli ospiti sembrano avere un’altra marcia e fanno ancora male nel pitturato con Dusels (38-37). Una bomba dall’angolo di Izzo dà fiato ai Condor (41-37). Idiaru prova a scuotere i suoi, ma Globys è abile sotto le plance (45-40). Dusels prende sempre più il proscenio e piazza il sorpasso (45-46). Dall’altra parte, però, Jelic e Taddeo sono glaciali dalla stessa mattonella per il 51-46. Proprio quest’ultimo offre poi l’assist a Ruggiero, che allunga il break (53-46). La schiacciata di Coralic porta la gara sul 53-48 all’ultimo riposo breve. Cesana e Di Ianni piazzano il nuovo pari (55-55).

Nel momento più difficile un altro siluro di Izzo e un gioco da tre punti di Caloia rispingono indietro gli ospiti (60-55). A tenere vive le speranze pugliesi è Di Ianni con un centro dal perimetro per il 60-59. Izzo e Jelic sono di nuovo provvidenziali dai 6,75 per il 66-62. Di Ianni sigla il -1 a 1’2’’ dalla fine, ma Jelic è meraviglioso con la tripla del 69-65. Hidalgo commette fallo di sfondamento su uno stremato Taddeo a 46’’ dalla fine e regala un pallone d’oro all’Angri.

I Condor non la chiudono e Idiaru sigla i liberi del -2 (69-67) con 10’’ da giocare. Il fallo sistematico di Lucera va su Jelic, che però ne realizza solo 1 (70-67) e dall’altra parte Izzo a manda in lunetta Gramazio con 3’’ ancora sul cronometro. Dopo aver realizzato il primo tiro, il secondo viene sbagliato di proposito. Il rimbalzo va nelle mani di Idiaru, che però fallisce la conclusione dall’arco. Il PalaGalvani esulta assieme ai propri beniamini.

Angri Pallacanestro-Sveva Pallacanestro Lucera 70-68

Angri Pallacanestro: Izzo 19, Globys 10, Granata, Ruggiero 6, Bonanni n.e., Caloia 3, Taddeo 10, Jelic 22, Carone. All. Chiavazzo; Ass. Russo

Sveva Pallacanestro Lucera: Cesana 6, Idiaru 8, Gramazio 16, Dusels 20, Coluccino n.e., Coralic 3, Alvisi, Hidalgo 9, Di Ianni 6, Di Mario n.e., Carriera n.e.. All. Vigilante

Arbitri: Carotenuto e Sacco

Parziali: 14-13, 33-29, 53-48