Angri Pallacanestro, buona la prima: Potenza annichilita

Prestazione ai limiti della perfezione per l’Angri Pallacanestro che regola l’University Basket Potenza. I lucani degli ex Costagliola, Seskus e Terzi sono annichiliti dalla verve agonistica dei ragazzi di coach Nino Sanfilippo. Positiva la prova sia degli over che degli under, che hanno mostrato coraggio contro un avversario più fisico.

Partenza appannaggio degli ospiti con Ndour in evidenza (3-6). L’Angri parte con le marce basse e viene punita dalla bomba di Liepins che vale il 4-9. Sono Rubinetti e Louiserre a tenere i grigiorossi in linea di galleggiamento (10-12). E ancora Rubinetti mette a segno la tripla del sorpasso (13-12). I padroni di casa sono roventi dal perimetro e colpiscono con Iannicelli per il 18-15. Orsini in contropiede va ad appoggiare il +5 (20-15), costringendo coach Costagliola al timeout.

Sul finire Potenza ha un sussulto con Seksus e Bonanni, che realizza la preghiera del 23 pari. La prima frazione termina così. Al rientro sul parquet è l’ex Seskus a fare male più volte. Il lituano si alza dalla media per il 26-29 e stavolta porta Sanfilippo a fermare la partita. E’ un combattivo Rubinetti, assieme a Granata, a rispondere nel migliore dei modi (34-29). L’esterno dei Condor è in trance agonistica e buca di nuovo la retina per il 36-29.

Si iscrive a referto anche Ruggiero, bene anche in difesa, che concretizza il canestro e fallo del 39-29. Si sveglia poi Louiserre, che bombarda dall’angolo per il 45-31. Rubinetti (22 nei primi 20′) è caldo come una stufa e va a bersaglio con il +16 (50-34), facendo esplodere il PalaGalvani. Con questo risultato si rientra negli spogliatoi per l’intervallo lungo.

Al ritorno sul parquet Orsini spacca in due la difesa di Potenza pescando il canestro e fallo del 55-36. Il playmaker è inarrestabile e fornisce a Louiserre l’assist per la schiacciata del +21 (59-38). Il francese realizza il 61-40, che tiene i lucani a distanza di sicurezza. Costagliola deve così chiamare un’altra sospensione. Gli ospiti tentano una mini rimonta, ma vengono rispediti al mittente dall’incisivo Louiserre e Chiavazzo (67-45).

Iannicelli capitalizza i liberi per proteste degli avversari e fa volare Angri sul 69-45. I grigiorossi sono padroni della sfida e vanno all’ultimo riposo sul 71-47.  Nella quarta frazione l’ex Terzi dimostra di essere l’ultimo dei suoi a mollare. Ma dall’altra parte c’è capitan Chiavazzo che rimette la situazione in ordine (77-56). A mettere il punto esclamativo è Granata, incoraggiante il suo esordio, che bombarda dai 6,75 per l’83-62. E’ gioco, partita e incontro per l’Angri che bagna la sua prima in C Gold con una prova che fa ben sperare.

Angri Pallacanestro- University Basket Potenza 85-72

Angri Pallacanestro: Vasselli n.e., Izzo, Di Domenico n.e., Granata 10, Ruggiero 3, Iannicelli 9, D’Apice n.e., Orsini 12, Louiserre 21, Rubinetti 22, Chiavazzo 8. All. Sanfilippo

University Basket Potenza: Idrissou 5, Lorusso, Spasojevic, Terzi 11, Piro, Dell’Omo, Bonanni 6, Seskus 24, Liepins 16, Poluiakhtov, Ndour 10, Serra. All. Costagliola

Arbitri: Carotenuto e Pezzella di Salerno

Parziali: 23-23, 50-34, 71-47