Angri 1927. Tortora chiude le polemiche: “Rettifica di Limodio? Soddisfatto”

Accolgo con soddisfazione le nuove dichiarazioni del presidente Limodio che ritratta letteralmente le sue precedenti affermazioni secondo cui in sede di passaggio di presidenza della società non era stato informato dei premi di preparazione mettendo in difficoltà e gettando scredito sul sottoscritto . Nelle sue nuove dichiarazioni vengono citati accordi presi tra lui e il richiedente oltre ad impegni onorati,su cui il sottoscritto non si sente di entrare nel merito perché come già affermato in altra sede essendo fisicamente lontano da Angri aveva delegato la totale gestione economica e logistica allo stesso Limodio ed altri, ma che evidenziano un palese dietrofront rispetto a quanto sostenuto in precedenza, probabilmente per animo troppo scosso, per non pensare ad altre intenzioni ma voglio evitare polemiche. Accogliendo tale rettifica spero che tutta la situazione possa risolversi con dialogo e maturità senza arroccarsi su posizioni sterili che farebbe male al blasone dell’Angri che merita grandi palcoscenici. Non entro nel merito ma il calcio dilettantistico vive spessissimo di accordi, o situazioni d’intesa in merito al diritto al premio di preparazione ed all’impossibilità o difficoltà dei presidenti di recarsi nelle sedi istituzionali federali ( o anche presso i comuni per l’autentica) a firmare i nulla a pretendere, oppure alla formalizzazione di tali richieste presso gli organi competenti basti pensare che fino a febbraio la commissione specifica in seno alla figc si era già espresso su cinquecento casi.

Condividi