Allievi Regionali. Il Savoia si aggiudica un derby infuocato: 1-0 al Rovigliano

Allo stadio Giraud di Torre Annunziata va di scena un derby ad alta tensione tra il savoia e il rovigliano. Due rigori concessi, due espulsioni, due goal annullati, in una giornata per niente facile da gestire per l’arbitro Desiderio di Trecase che comunque non si lascia per niente intimorire dalle pressioni in una gara già di per se ostile per la presenza di molti ex sul terreno di gioco. Al 16¬∞ la prima nota di cronaca, Vitiello per il savoia irrompe in area dove De Michele interrompe l’azione fallosamente con un tocco di mano. Desiderio è attento e concede impeccabilmente il penalty ai biancoscudati di Ivan Gervasio. Dal dischetto Rocchino però angola troppo e colpisce il palo, sulla ribattuta il più lesto è Brogna che mette la palla in rete, ma il goal è da annullare giustamente per fuorigioco dopo la respinta del legno. Poco dopo è il rovigliano a protestare per una presunta spinta di Gargiulo in area del savoia ai danni di Salerno, per la verità il pimpante attaccante del rovigliano sembra cadere più per la differenza fisica con il dirimpettaio marcatore ,nell’occasione avviene l’espulsione per proteste dell’allenatore Matrecano, altro ex della partita. Intanto sprecata la ghiotta chanche con il rigore non sfruttato al meglio, il savoia non demorde e nonostante il rovigliano si dimostra squadra ostica e ben organizzata i padroni di casa continuano a far pressione in cerca del vantaggio, che in verità arriva pure al 35¬∞ , artefice ancora il nove biancoscudato Brogna, ma l’arbitro si avvede di un presunto fallo e non convalida la rete. Clamorosa poi prima del riposo l’occasione sprecata da Vitiello che supera due avversari e da solo trova il tiro che termina alto di poco. Nella ripresa continua l’acceso duello sul versante destro del savoia tra Vitiello e De Michele , come al 57¬∞ dove si ripete l’azione fotocopia del primo penalty, Vitiello entra in area quasi a tu per tu con il portiere Maio,e De Michele interviene forse un po’ ingenuamente ancora con la mano, beccandosi poi un evitabile rosso per proteste. Lo stesso Vitiello si incarica della battuta dagli undici metri e realizza magistralmente sbloccando la gara. A questo punto trovato il sospirato vantaggio la squadra di Gervasio prova a chiudere la gara e si tuffa in attacco in cerca del raddoppio , ci prova con Rocchino che dal limite sfiora il palo di un niente, con Brogna che lotta come un forsennato ma si smarrisce al momento della conclusione ed Evangelista che spreca in malo modo calciando alto da buona posizione. Dal canto suo il rovigliano prova con rabbia sotto la regia di Sperandeo e Bisogno di agguantare il pari ma non riesce mai ad impensierire il numero uno del savoia Mingacci. Cos√¨ il savoia gestisce il vantaggio amministrando con ordine fino al triplice fischio anche se all’ultimo istante un calcio da fermo potrebbe raddrizzare la gara per i ragazzi del rovigliano, ma il tiro di Sperandeo termina senza patemi tra le mani di Mingacci e qui si conclude l’incontro.Quindi dopo la puteolana ,Il savoia archivia anche la pratica rovigliano consapevole che seppur in goal con il contagocce in queste prime uscite di campionato può vantarsi però di una difesa ancora imbattuta, considerando ovviamente che l’organico selezionato dal direttore Miserini e affidato a Gervasio è un gruppo in gran parte nuovo ed inevitabilmente c’è da lavorare anche se le premesse per un campionato da protagonista non mancano. Per la squadra di Matrecano invece resta l’amaro in bocca ma anche la certezza che l’organico a sua disposizione ha carattere da vendere e quindi sicuri margini di miglioramento.

SAVOIA 1

ROVIGLIANO 0
Marcatori : Vitiello su rig. al 57°
Savoia: Mingacci, Rocchino, Ricchiuti, Meo, Gargiulo, Saccavino, Tufano, Piro, Vitiello, Mellone, Brogna. A disp. Memoli, Solimeno, Cuomo, Marsei, Evangelista, De Martino, Cirillo. All. Gervasio.
Rovigliano: Maio,Romito,De Michele, Sannino, Tessitore, Rea, Sperandeo, Bisogno, Cocozza, Ammendola, Salerno. A disp. Mistificato, Esposito, De Angelis, Palumbo, Di Somma, Raimo, Gallo. All. Matrecano.

 

Condividi