Agropoli 1921. L’alba di una nuova era: il 13 la presentazione

L’Agropoli ha scongiurato definitivamente l’ipotesi fallimento o mancata iscrizione al campionato. In attesa del ripescaggio, e di liete novelle ad esso collegate, si sta mettendo in piedi un nuovo assetto societario dopo le dimissioni di Domenico Cerruti e Maurizio Puglisi.

Il patron dell’Agropoli, però, grazie all’avvento di nuovi investitori continuerà la sua avventura nel mondo del calcio. A lui si affiancherà la famiglia Ponzo. Il 13 agosto ci sarà la conferenza stampa di presentazione nella nuova società, ma già trapela qualche nome.

Secondo alcune indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, si è già deciso chi sarà il direttore sportivo, cioè Bruno Grillo. Per quanto riguarda l’allenatore, invece, resta tutto in stand by, nonostante Cerruti voglia optare per Gianluca Esposito, che sarebbe disponibile a prescindere dalla categoria di appartenenza. Meno deciso sembrerebbe Puglisi. I rumors parlano di un possibile ritorno in caso di Serie D.

Questa opzione, seppur appaia remota e difficile resta in piedi, per i ricorsi al Coni di Prato e Como, ma anche per la scelta di Messina e Taranto di fare richiesta di ripescaggio in Serie C, dove attualmente mancherebbero quattro o cinque posti, considerando i tre lasciati in cadetteria dall’escluso Avellino e le fallite Cesena e Bari.

Cristina Mariano