Afragolese. Fava Highlinder decide il passaggio del turno: “Contento, grande gruppo”

Quarantadue anni, quasi quarantatr√©, e non sentirli. Ovviamente il riferimento è a Dino Fava Passaro, l’Highlinder dell’Eccellenza Campania reduce da tre anni di grandi soddisfazioni. Da Portici a Giugliano, passando per il Savoia. In tutte e tre le piazze l’ex Serie A ha portato a casa la vittoria del campionato con conseguente promozione in Serie D e in due casi su tre la Coppa Italia Dilettanti.

Attualmente all’Afragolese, Fava dopo un’estate turbolenta in cui ha svolto una parte di preparazione da solo e ha dovuto far fronte ad un infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo di gioco per diverse settimane. Rientrato, però, ha subito dato il suo contributo siglando sei gol in campionato. Ieri, però, è arrivato anche uno dei gol più importanti della stagione, quello necessario alla qualificazione alla semifinale di Coppa Italia Dilettanti contro il Pomogliano: “Sono contento che il gol sia servito per passare il turno -commenta ai nostri microfoni Dino Fava- La rovesciata resterà sempre un gesto tecnico che fa effetto, ma se quel gol fosse stato vano ai fini del passaggio del turno, non sarebbe stato il massimo. Sarebbe stato un peccato essere eliminati, ma alla fine il mio gol è servito e di questo sono contento”.

Calciatore definito da tutti l’immortale per il livello qualitativo, ma soprattutto per la finalizzazione, che non è mai al di sotto delle aspettative. Quasi un talismano per le squadre, attualmente con la maglia rossoblù sta rispettando le aspettative: “Non sempre costruire una squadra forte è sinonimo di vittoria assicurata -continua l’attaccante- Esistono tanti esempi di squadre che hanno speso tanto, ma alla fine non hanno vinto il campionato. Io devo dire la verità sono stato fortunato, perchè ho trovato in questi tre anni squadre forti e che mi hanno permesso di andare a segno. Sono stati tre anni importanti. Ora ad Afragola posso dire che ad oggi la situazione si sta confermando, la squadra mi mette in condizione di segnare e lo sto facendo. Ripeto, però, che spendere tanto non è sinonimo di vittoria sicura, noi siamo una squadra forte, ma soprattutto un grande gruppo. E’ questo il segreto del nostro grande campionato”.

Afragolese in alto a comandare il girone, con una sola sconfitta, la grande rimonta contro l?Afro-Napoli United, 11 vittorie e 33 punti in classifica, con la Puteolana, però, che resta dietro l’angolo ad aspettare un passo falso: “Anche la Puteolana sta facendo un campionato straordinario -commenta Fava- Tanto di cappello a loro, quindi, che comunque ci stanno sempre col fiato sul collo. Questo è davvero un campionato bellissimo”.

L’attaccante, però, sarà fuori nella prossima gara contro il Real Poggiomarino a causa di una squalifica: “S√¨, per doppia ammonizione. Sono molto arrabbiato per questo –conclude Fava– Era da tanto tempo che non mi succedeva perchè comunque non sono un calciatore facinoroso o troppo irruento, però capita, era tanto che non succedeva, ci può stare”.