A.S.C. Saviano. Nella Città del Carnevale si prepara una nuova “vecchia” avventura

Sette anni, quattordici amici, una passione infinita! Questa la sintesi della rinascita della A.S.C. Saviano 1960, che tanto lustro diede alla cittadina campana fino a qualche tempo fa, quando il titolo di Promozione fu ceduto altrove. Stagioni in Eccellenza con tanti scontri al vertice, un entusiasmo smodato quello per il pallone che non ha mai abbandonato la Città del Carnevale.

Dopo la scomparsa del calcio a 11, causata anche dall’assenza di un impianto di gioco casalingo, il supporto della comunità locale non era spento ma sopito, la partecipazione per quel rettangolo di polvere non era sparita ma solo sotto la cenere. Sin dalla cessione gratuita del titolo al Casalnuovo nessuno aveva perso le speranze, la voglia di rivedere le gesta di mister Rainone e soci era immensa, cos√¨ sarà lo stesso tecnico a guidare nuovamente la squadra. Ci sarà anche Vincenzo Simonelli nel ruolo di direttore sportivo, mentre Ottavio Benvoluto riprende il ruolo di segretario come ai tempi che furono.

La rinascita parte anche dal campo di gioco, quel Peppino Pierro ristrutturato e pronto a fare da sfondo a nuove pagine di sport e vita sociale per la città delle tre frecce. Si riparte dalla Terza Categoria, il primo gradino del calcio regionale, proprio per riprendere la storia dall’inizio: nome, logo e colori restano invariati.

Il progetto è concreto e ambizioso, il primo appuntamento di questo nuovo corso è fissato per venerd√¨ 18 settembre, quando alle ore 19:00 si ritroveranno al Pierro tutti coloro che vorranno sostenere il Saviano, sia dentro che fuori dal campo. La storia non può attendere, venerd√¨ la prima pagina di un nuovo capitolo per i colori neroverdi!

Condividi