Napoli. Tra mercato e rinnovi, la situazione degli azzurri

Il Napoli è molto attivo in questa sessione di mercato. Infatti secondo ‚ÄòTuttoMercatoWeb’ gli azzurri, dopo aver trovato già da tempo l’accordo con il Bologna, 17 milioni più 3 di bonus, soldi che andranno dritte nelle casse del club rossoblù, sono quasi riusciti a strappare il fatidico s√¨ a Simone Verdi. Il giocatore scuola Milan in questi ultimi giorni di vacanza sta seriamente pensando al propio futuro. Inizialmente Verdi era intenzionato a rimare al Bologna almeno fino alla fine del campionato. Ma a far ricredere il fantasista classe 92′ sono state le parole del tecnico partenopeo Maurizio Sarri, il quale dopo il match scorso contro il Verona ha parlato cos√¨ di Verdi: Ha un talento straordinario, a mio avviso ancora non relazionato a quanto mette in campo.

Filtra molto ottimismo in casa Napoli per la chiusura di questa operazione. Simone Verdi infatti, se tutto andrà per il meglio nell’incontro fissato luned√¨ con la dirigenza azzurra, il giorno seguente svolgerà le visite mediche con gli azzurri per poi firmare il suo nuovo contratto.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, i papabili che potrebbero salutare il Napoli già a gennaio sono in primis Emanuele Giaccherini, giocatore che piace ad Atalanta e Chievo Verona, Lorenzo Tonelli e Nikola Maksimovic, entrambi contesi da Sassuolo, Chievo e Crotone.

Il Napoli oltre al mercato, è a lavoro anche per blindare i giocatori attualmente in azzurro. Il patron ADL e il direttore sportivo Giuntoli, oltre ad aver praticamente quasi chiuso per il prolungamento di contratto di Allan, stanno cercando di mettere sotto chiave anche il belga Mertens, il difensore rumeno Vlad Chiriches, ma soprattutto il tecnico azzurro Maurizio Sarri.

Per Mertens, il presidente De Laurentiis, ha già avviato i primi contatti con gli agenti del giocatore per provare a rinegoziare il contratto del belga. Il motivo? Vista la clausola cos√¨ bassa nel contratto attuale di Mertens (28 milioni appena), ADL ha paura di perdere il giocatore ad una cifra cos√¨ inferiore, rispetto a quanto bene ha fatto e sta facendo Dries Mertens in azzurro. Infatti l’intento del numero uno azzurro è quello di togliere o quantomeno alzare la clausola rescissoria. Gli agenti del belga ex PSV chiedono però un aumento dell’ingaggio, da 4 milioni più 1 di bonus, che attualmente percepisce Mertens, a 6 milioni a stagione.

Mentre è sempre più vicino il rinnovo di contratto fino al 2022 del rumeno Vlad Chiriches. Secondo ‚ÄòIl Mattino’, stamani Giuntoli e l’entourage del calciatore si sono incontrati senza però trovare ancora un accordo, ma nonostante ciò la distanza tra le parti e minima. E quindi la firma di Vlad Chiriches potrebbe essere solo questione di ore.

Prove di rinnovo anche per Sarri, il pezzo più pregiato del presidente De Laurentiis. Il patron partenopeo si è già attivato per convincere il tecnico toscano a rinnovare. Anche qui ADL ha paura di perdere l’ex Empoli per una clausola rescissoria di 8 milioni che va in vigore da febbraio fino a maggio. Sarri però momentaneamente non ha voglia di parlare di rinnovo in modo da concentrare tutte l’energie fisiche e mentali per il campionato e l’Europa League. Sul mister azzurro restano però in agguato grandi club come Chelsea e PSG. Un eventuale ed improbabile addio di Sarri potrebbe portare all’ombra del Vesuvio il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo.

 

 

Nunzio Marrazzo

 

Condividi