Virtus Picentini. I giffonesi di Di Muro sconfitti dall’Atletico Faiano

ATLETICO FAIANO 3-1 VIRTUS PICENTINI

ATLETICO FAIANO: Di Matteo, Maresca, Ceresoli, Del Giudice, Bianco, Ametrano, Pfeifer, Porcaro (1′ st Ascolese), Viscido, Ferrigno, Giuliani (46′ st Liguori). A disposizione: Autuori, Andriuolo, Marotta. Allenatore: Nappo.

VIRTUS PICENTINI: Cuccurullo, Cuozzo, Citro, Nobile, Coccorullo, Martino (32′ st Fasulo G.), Fierro, Tedesco, Peluso, Giannattasio (46′ st Fortunato), Abate. A disposizione: Grimaldi, Manzo, Tramontano. Allenatore: Di Muro.

ARBITRO: Ciaravolo di Salerno.

RETI: 2′ pt e 22′ st Viscido, 10′ pt Peluso (VP), 44′ st Giuliani.

NOTE: giornata soleggiata. Ammoniti: Pfeifer, Porcaro, Ferrigno, Giuliani (AF); Citro, Coccorullo, Martino, Tedesco, Abate (VP). Recupero: 1′ pt; 4′ st. Terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 50 circa.

MONT. PUGLIANO. Nemmeno il tempo di esultare che la Virtus Picentini ripiomba nell’incubo della sconfitta. A Santa Tecla, i giffonesi di Di Muro perdono la partita e la testa sul campo dell’Atletico Faiano, vincitore nel derby picentino e rilanciatosi ora a centro classifica, mentre i giallorossi perdono una ghiotta occasione per piombare in piena zona playoff. Pronti via e i granata di Nappo già sono avanti, con Viscido che ribadisce in porta una palla in area servita da Giuliani sulla destra. Il gol sub√¨to a freddo sveglia i giffonesi che al 10′ ottengono il pari con bomber Peluso, lesto a girare a rete di testa un perfetto traversone di Fierro. Poco dopo è Abate a lambire il palo alla sinistra di Di Matteo con un bel tiro ad incrociare, mentre dall’altro è Giuliani a cogliere il palo pieno su punizione. Al 41′ ultima occasione del primo tempo sui piedi di Fierro, ma l’ex Temeraria si fa ipnotizzare dal bravo Di Matteo. Nella ripresa tanto nervosismo in campo, con numerosi cartellini gialli e colpi proibiti. Al 16′ Giuliani arriva in area a tu per tu con Cuccurullo ma l’estremo difensore picentino evita il peggio, mentre 5′ dopo è Peluso a tirare fuori di poco su lancio di Nobile. Al 22′ arriva il raddoppio faianese, ad opera del solito Viscido: Martino stende in area Pfeifer, dal dischetto il bomber ex Picciola prima si fa neutralizzare il tiro da Cuccurullo, per poi ribadire in rete la sfera. Fino alla fine della gara sono poche le occasioni da gol e si arriva al 44′, quando uno scatenato Giuliani avanza palla al piede sulla sinistra e scaraventa nell’angolino alto della porta difesa da Cuccurullo la palla del tris che chiude la gara.

Addetto stampa Gennaro Granozio

Condividi