Virtus Cilento. Mezzo passo falso, il Salernum ferma sul pareggio

Dopo due match vinta in goleada la Virtus Cilento era impegnata sul terreno di gioco del Salernum Baronissi, formazione guidata dall’esperto mr. Calabrese. I cilentani, privi di Monzo infortunato, impattano per 1-1 allo stadio “Figliola.

La cronaca del match – Il Salernum Baronissi parte aggressivo, cercando di tenere lontano dalla propria porta gli ospiti. La prima occasione della gara arriva all’ottavo: Cammarota serve in area Esposito che, dopo una prima finta smarcante, riesce a calciare in rete, col destro, costringendo alla respinta corta Pisapia, estremo difensore dei padroni di casa. All’undicesimo, su corner di Manzillo, Severino non riesce ad incornare verso la porta, dall’altra parte il tentativo di Marmoro, al tredicesimo si perde al lato, mentre al diciottesimo Mennella trova attento Tesoniero. Il match resta combattutto con una Virtus propositiva, quasi stabilmente nella metà campo avversaria. La prima frazione si sblocca al minuto ventinove, quando Mastrogiovanni, sul binario sinistro, entra in area servendo a mezza altezza Maiese, che deposita da pochi passi in porta. Al trentottesimo è Cammarota a provarci, dai venti metri, senza riuscire a dare la giusta precisione al suo destro, mentre Maiese E., due minuti dopo, impegna Pisapia, bravo nell’intervento in due tempi.

Nella ripresa Izzo, dopo centoventi secondi, calcia dalla distanza trovando però pronta l’opposizione di Tesoniero, chiamato al primo vero intervento. Al settimo su piazzato, dai venti metri, Maromo alza, invece, troppo il su destro, la Virtus esce al diciottesimo quando Maiese, dal limite dei sedici metri, trova il piede di Pisapia tra se e la rete. Il Baronissi giunge al pareggio al diciannovesimo quando Mennella, con un tiro di contro balzo, trafigge l’incolpevole Tesoniero, strepitoso al ventisettesimo sul diagonale di Marmoro, tra i migliori dei suoi. Nel finale la Virtus sfiora il colpaccio, su un cross proveniente dalla destra di Cammarota, con Conte accorso in avanti su una punizione, stessa sorte per Mastrogiovanni che vede rimpallato il suo tiro a botta sicura nel recupero. Dopo due vittorie primo pari per la Virtus, che sale a quota 7 in classifica.

Le dichiarazioni del tecnico Castiello: “Primo tempo discreto, coronato dalla rete del vantaggio, nella ripresa abbiamo lasciato il pallino del gioco in mano agli avversari fino al pari, poi abbiamo cercato di riprendere la partita senza riuscire a segnare. Complimenti alla squadra avversaria, che gioca un buon calcio”.

S.Baronissi-V.Cilento 1-1
S.Baronissi: Pisapia, Bottino, Marmoro, Balzano, Zoppino, Bove, Izzo, Natella (Romano 62′), Di Donna, De Sio (Verdoliva 90′), Mennella (Bucciero 74′). A disp: Zottoli, Raviello, Vetro, Verdoliva, Santese, Romano, Bucciero, Caccavo, Cartone. All. Calabrese.
V.Cilento: Tesoniero, Tambasco, Maiese D.,Severino, Conte, Manzillo (Moussa 51′) , Cammarota, Salerno (Margarucci 62′), Esposito G.(Senè 69′), Maiese E. Mastrogiovanni, A disp: Castiello, Merola, Mossua, Del Duca, Di Gregorio, Margarucci, Petillo, Sene, Tangredi. All. Castiello.
Arbitro Emanuele Ciaravolo sez Torre Del Greco Assistenti: Avallone- Benvenuto
Reti:: Maiese E. 29′ Mennella 64′
Note:
Ammoniti: Conte, Natella, Balzano, Izzo, Bove, De Sio, Moussa
Espulsi: Bucciero 90′
Recupero 1′ p.t.-5′ s.t.
Spettatori: 250 circa Campo: sintetico

Condividi