Villa Literno. La ricetta di Cangiano: “Impegno e sacrificio, entusiasmo ritrovato”

Il campionato di Promozione riabbraccia un sicuro protagonista. Riflettori puntati su Nicola Cangiano splendido fantasista di un Villa Literno cinico ed ambizioso come non mai. Il debutto ieri in Coppa contro l’Albanova in un derby come sempre corretto e sentito vuoi per la vicinanza delle due piazze vuoi per l’ottimo rapporto tra le due società pronte a far bella figura sin dall’inizio. Mister Cottuno punta sulle qualità di un ragazzo che ha bisogno di giocare e della fiducia per poter acquisire quella forma mentis fondamentale per un campionato di prima fascia. Il dg Musto nei giorni scorsi si era sbilanciato augurando al suo Villa Literno uno storico piazzamento play off. In campo una squadra omogenea sempre unita e pronta a replicare azione dopo azione. Il presidente Giovanni Fontana crede fortmente nel progetto appassionandosi sempre più giorno dopo giorno.

Terzo anno col Villa Literno, ultima stagione tra le fila dell’Albanova. Nicola Cangiano è un dieci vecchio stampo, se in forma può essere letale con i suoi guizzi e le profondità verso gli attaccanti. Punto che fa morale in vista dell’esordio di campionato previsto in quel di Cicciano. Per il fantasista liternese una rete da dedicare a tutto il gruppo:Stiamo lavorando bene , impegno massimo di tutti. Contento per la prestazione individuale. Ho provato una sensazione di rivincita nel giocare contro persone che non mi hanno apprezzato . Ho esultato , mi trovo benissimo a Villa Literno. Fisicamente mi sento benissimo e pronto per un campionato positivo. Si lavora bene, l’ambiente è sereno. Qui si fa calcio veramente, meno soldi ma più professionismo. Sono un ragazzo umile, penso a farmi trovare pronto alla chiamata del mister. Andremo a far visita al Cicciano. Cerchiamo di partire bene

MARIO FANTACCIONE

Condividi