Viesse Cup. Pienone nella tre giorni di Gragnano

Andrea Ippolito: ‚Ķera necessario portare ed abbinare al nome Gragnano quello della Viesse Cup‚Ķoltre 1000 visite al giorno in città

Stefano Cirillo: …dopo Roma, Salerno e Pescara é stato bello proporlo a Gragnano…

Il 3, 4 e 5 gennaio Gragnano è stata movimentata da uno dei tornei più prestigiosi per i più piccoli calciatori. La Viesse Cup, che fa il giro d’Italia oramai da tempo, è approdata finalmente anche a Gragnano. Il Palcoscenico dello spettacolo è stato lo stadio San Michele della città in p.zza Matteotti.

Il torneo è riconosciuto dalla Federazione Italiana Gioco Calcio ed era presente nei comunicati federali già da tempo, vi hanno partecipano alcune società sportive da tutta Italia, oltre alle delegazioni della squadre professionistiche di serie A: Spal, Torino, Genoa, Frosinone, le professioniste di serie B Crotone e Benevento, la professionista di serie C Casertana.

Al torneo erano presenti tutte le scuole calcio di Gragnano con i loro bambini, che hanno vissuto per i tre giorni di torneo una bella esperienza formativa, partecipando alle competizioni con le rose delle categorie di riferimento delle squadre di serie A, B e C, presenziando all’interno dello stadio della Città di Gragnano, vivendo e respirando ogni giorno quel concetto pulito di educazione allo sport che non sempre è presente sui campi da gioco.

Viesse Cup Gragnano per la categoria 2009 ha portato in città 500 bambini, suddivisi in 42 squadre, 42 Allenatori e 100 dirigenti al seguito da tutta Italia.

ESPERIENZE FORMATIVE PER I PIU’ PICCOLI

TURISMO SPORTIVO e MARKETING TERRITORIALE

Ippolito Andrea, Maestro di tennis e Responsabile del Settore Tennis Regione Campania di O.P.E.S. (Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI)

Era necessario portare a GRAGNANO la VIESSE CUP, non solo per dimostrare che è possibile creare eventi di un certo livello, ma anche e soprattutto per vedere le scuole calcio gragnanesi tutte insieme ed unite in un unico campo da gioco.

Ci sono state oltre 1000 presenze al giorno in città, ho visto i ristoratori felici, le salumerie vicine che hanno preparato numerosi panini e i bar che sfornavano cornetti, caffè e cappuccini pronti a questa ventata di giovani e di positività.

Posso essere solo fiero di vedere il nome della nostra città presente su più canali comunicativi possibili, sono inoltre contento che il nome di Gragnano abbia fatto il giro dell’ITALIA, e lo stia ancora facendo, sia per la pubblicità cartacea, web e social, che per quante volte genitori, bambini, allenatori e dirigenti delle società partecipanti ne abbiano pronunciato il nome per cercarlo sui portali web, per carpirne le notizie, per studiarne le eccellenze.

Bisogna soltanto ringraziare Stefano Cirillo, i suoi soci e collaboratori per aver creduto in Gragnano e nel nostro territorio.

Vanno pertanto abbracciate le iniziative che ci si presentano, affinch√© si sviluppi e cresca esponenzialmente quel concetto di cultura sportiva che ancora in troppi non vogliono riconoscere. Perch√© trasmettere l’educazione allo sport, l’etica sportiva ed il rispetto per la persona sopra ogni cosa porta una società civile ad accettare non solo le competenze altrui, ma anche le differenze e le diversità.

VIESSE SPORT e VIESSE CUP

Viesse Cup è un progetto Viesse Sport, nato da un’idea di Enzo Raiola e Stefano Cirillo che danno vita con frequenza e professionalità a tante attività, iniziative e manifestazioni sul territorio nazionale. Grazie agli ottimi rapporti con le società professioniste organizzano anche raduni per club professionisti, camp tecnici con preparatori professionisti, stage e provini presso le sedi dei settori giovanili di serie A e B.

Stefano Cirillo, allenatore UEFA A e responsabile del progetto VieSse Cup:
Sono felicissimo che si è riusciti a portare questo evento in provincia: dopo Roma, Salerno e Pescara, è stato bello proporlo anche a Gragnano. √à stata una manifestazione molto bella. Vedere 1000 persone al giorno che si avvicendavano sugli spalti dello Stadio San Michele di Gragnano per noi è stato motivo di orgoglio. Abbiamo fatto 166 minipartite senza una protesta, una contestazione è senza un minuto di ritardo.

Vorrei incontrare persone come Andrea Ippolito in ogni posto d’Italia, il quale ci ha supportato dall’inizio alla fine.

Speriamo di poter presenziare in futuro con altre manifestazioni della VieSseSport.

Andrea Ippolito è l’organizzazione Viesse Sport hanno senz’altro il merito di aver portato Gragnano, come città, alla ribalta del Calcio giovanile in un ottica davvero importante per tutto il movimento sia in termini economici che in termini di visibilità.

Condividi