VIDEO Lega Pro. Verso Paganese-Benevento. Bocchetti: Con Benevento attaccare per non subire

Si va verso il derby tra Paganese e Benevento. I giallorossi, reduci dalla tennistica vittoria contro la Casertana si sono guadagnati la vetta della classifica del girone C di Lega Pro, sorpassando il Lecce di un punto. Gli azzurrostellati, invece, preparano il match con una certezza in più, Gianluca Grassadonia fresco di rinnovo continuerà la sua avventura sulla panchina della squadra salernitana fino a giugno 2017, assieme al suo staff.

Obiettivo degli uomini di Auteri è quello di continuare la loro striscia positiva che va avanti dal 9 gennaio 2016. Ultima sconfitta è quella rimediata al Via del Mare di Lecce contro i salentini di Piero Braglia, in occasione di quella tanto discussa punizione a due battuta, segnata da Marotta e invalidata dall’arbitro sul finale del match. Un ruolino di marcia che ha portato al Benevento sette vittorie e tre pareggi. Non bisogna sbagliare al Marcello Torre di Pagani, perch√© un passo falso significherebbe servire sul piatto d’argento la possibilità di sorpasso al Lecce, che nel prossimo weekend affronterà un malandato Catanzaro a un solo punto di distanza dalla bagarre dei play-out.

La Paganese dal canto suo deve ufficializzare la sua permanenza nella terza categoria professionistica del campionato italiano e per farlo deve sfoderare tutto il cinismo di cui è capace. Al contrario, non deve porgere il fianco ai giallorossi che hanno dimostrato sia contro la Casertana che contro il Messina, e in altre occasioni, di poter essere letali con il loro gioco offensivo. Infatti, una buona quadratura difensiva potrebbe inibire la propensione d’attacco che mister Auteri ha impostato alla sua squadra. Anche il ruolino di marcia degli azzurrostellati non è male. Infatti la Paganese ha raccolto 12 punti nelle ultime sette partite. Unica sfrenata, quella in occasione della trasferta agrigentina contro l’Akragas. Un elemento su cui potrebbe contare è il fattore campo. L√¨ gli uomini di Grassadonia hanno conquistato 21 dei 34 punti totali, accumulati grazie alle 5 vittorie e i 6 pareggi. Al contrario, i sanniti non sono molto produttivi lontani dal Vigorito. Infatti dei suoi 50 punti totali solo 17 sono stati conquistati in trasferta. La Paganese sa tutto questo e per questo il difensore Antonio Bocchetti carica i suoi.

https://youtu.be/x4DB1HiDjv0

In conferenza stampa, il giocatore ammette che la gestione del risultato è un punto debole della sua squadra. Basti pensare alla partita contro la Juve Stabia in cui, gli azzurrostellati si sono fatti recuperare 3 gol, vincendo 4 a 3, ma rischiando di pareggiarla. Per questo motivo la tattica della gara sarà: attaccare alto, cercando di non pagare il disequilibrio che potrebbe crearsi.

Inoltre, la Paganese non deve pensare alle statistiche, che sorridono di gran lunga alla Strega beneventana. Da quanto emerge dai dati statistici della Lega pro, infatti, sono stati 11 i precedenti tra le due squadre e più del 90% sono state in favore del Benevento: 6 vittorie giallorosse e 4 pareggi. Una sola volta gli azzurrostellati hanno portato a casa il bottino pieno, nella stagione 2009/2010.

Vita facile, invece, per il Benevento che davanti ha una variegata scelta di attaccanti. Un Marotta particolarmente ispirato, autore di una tripletta nella scorsa giornata, ma sempre molto vigile nella zona calda del campo avversario. La partita, inoltre, potrà dare spettacolo proprio grazie ai reparti offensivi delle squadra. Da un lato c’è Giuseppe Caccavallo, con le sue 12 reti stagionali dall’altro il citato Marotta, ma come detto gli uomini su cui i sanniti potranno affidarsi per insaccare il pallone sono tanti.

Cristina Mariano