Verso le Final Four di Coppa Campania: la Icarus ai vertici della pallavolo regionale

Marcianise – Riprendono le attività in casa Icarus, per quella che si preannuncia essere una settimana davvero emozionante. Sabato 18 in quel di Torre Annunziata andrà infatti in scena la semifinale di Coppa Campania contro la prima classificata del Girone A, l’Original Marines Vesuvio Oplonti Volley. Nella stessa giornata, a Villaricca, le padrone di casa affronteranno invece il San Giorgio Volley. Dai due match usciranno le due finaliste, che si contenderanno infine la Coppa nella sfida conclusiva della competizione in programma l’8 Gennaio 2022. A prendere parte alla manifestazione le quattro squadre più forti della regione, quelle cioè che nel corso del girone d’andata si sono classificate nelle prime due posizioni dei rispettivi raggruppamenti.
Per la squadra di Patron Tartaglione si tratta di un traguardo di cui andare fieri. La società, in attività da poco tempo e solo da qualche anno focalizzata completamente sulla femminile, dimostra di star perseguendo un percorso di crescita notevole, basato su di una programmazione precisa e vincente. Con determinazione e capacità questa piccola realtà della scena sportiva marcianisana ha saputo fare i passi giusti, ritagliandosi uno spazio sempre più da protagonista nel panorama della pallavolo femminile del territorio, prima, e dell’intera regione poi. L’accesso alle Final Four di Coppa certifica quindi un percorso di successo, un obiettivo raggiunto importante e da celebrare, ma che non è e non deve essere percepito come punto d’arrivo. Il tipo di lavoro che è stato fatto a Marcianise va infatti nella direzione di una crescita progressiva, in cui certi risultati possono essere raggiunti solamente in virtù di una progettazione che già preveda quelli immediatamente successivi.
Un punto di partenza, dunque, quello di Sabato. Un evento di quelli in grande stile, che merita di essere vissuto con il giusto mix di emozioni e tensione, senza però sfociare nell’ansia da prestazione. Giocare una partita del genere vuol dire anzitutto essersi guadagnati sul campo la possibilità di accedervi. Questo deve dare consapevolezza a tutto l’ambiente sulla qualità del lavoro svolto finora e ancor di più sulle enormi potenzialità che sarà poi il futuro a svelare. Ad oggi, però, è giusto concentrarsi sul presente e allora quello che più conta è prepararsi al meglio per la gara di Sabato. L’imperativo è godersi al meglio l’intera settimana, dalla fase di preparazione ed allenamento, fino a fischio d’inizio. Da lì in poi sarà solo la pallavolo, quella del livello più alto, a fare da protagonista. Non resta che godersi lo spettacolo.