Turris. Questione stadio e infortunati, gli ultimi aggiornamenti in casa corallina

Domenica passata la Turris ha pareggiato nel derby con la Juve Stabia tra le mura casalinghe, domenica allo stadio “Massimino” è invece attesa dal Catania, mentre mercoledí prossimo va al “Renzo Barbera” per il recupero col Palermo.

Doppio turno siciliano quindi per gli uomini di mister Fabiano, che domani partirà alla volta del ritiro di Catania: contro gli etnei dello squalificato Raffaele (fischio d’inizio fissato alle ore 14:30) resteranno ancora ai box Signorelli e Persano (noie muscolari per entrambi) e il solo centrocampista ex Empoli potrebbe tornare arruolabile per il recupero di mercoledì a Palermo. In compenso, mister Fabiano riavrà a disposizione Sandomenico e Brandi. Scalpita intanto l’attaccante Alma, ormai pronto al ritorno in campo dopo il lungo stop per la frattura al perone rimediata in estate.

Per quanto riguarda l’impianto “Amerigo Liguori”, il discorso resta di stretta attualità e non solo per la recente lettera con cui la Turris attraverso il proprio legale ha inteso far valere nei confronti del Comune la piena efficacia della convenzione sottoscritta lo scorso febbraio. Dopo il botta e risposta fra il presidente Colantonio ed il sindaco Palomba è stata infatti avviata un’opera di mediazione da parte del presidente del Consiglio comunale Gaetano Frulio, che ha investito della questione la IV Commissione consiliare permanente. Il Collegio avrà adesso il compito di valutare se e come intervenire sullo schema di convenzione approvato in Giunta il mese scorso, eventualmente apportando quelle modifiche auspicate dal club nell’ottica di un maggiore bilanciamento del rapporto fra concedente e concessionario. Lo step successivo sarà poi rappresentato dal passaggio in Consiglio comunale probabilmente quello in programma il prossimo 27 novembre per la delibera di approvazione.

fonte: lo riporta il Mattino