Turris. Giuseppe Colantonio: “Sogno stadio e palazzetto per tutti gli sport”

Una chiacchierata con il Dott. Giuseppe Colantonio, fratello del presidente della Turris Antonio Colantonio e da anni a capo della Meridionale Alluminio, main sponsor della Turris. Passato, presente e futuro: dall’impegno attuale per lo sport a quello futuro per la città.

Meridionale Alluminio, una grande azienda, un grande gruppo per Torre del Greco e per la Turris. Conosciamola meglio e ci spieghi come nasce questa sinergia che ha portato ad investire nel calcio.

La Meridionale Alluminio è una mia creatura, portata avanti insieme ai miei fratelli. Venticinque anni fa eravamo ricchi di idee e meno di contenuti economici. Abbiamo lavorato, studiato, ci abbiamo messo passione, abbiamo fatto del lavoro la nostra missione, puntando su ricerca e sviluppo e dedicandovi 24 ore su 24. Oggi abbiamo deciso di investire nella Turris anche per il grande valore che attribuiamo allo sport: personalmente ho praticato per anni pallamano, uno sport minore, ma allo stesso tempo importante. Mio fratello Antonio , in questi anni, si è appassionato sempre di più alla Turris e mi ha coinvolto in questo nuovo progetto; io e lui siamo indivisibili, doveva lui vado io e viceversa. Abbiamo deciso cos√¨ di intraprendere questa nuova avventura”.

La vostra è una realtà solida in un calcio purtroppo oggi molto spesso malato, quanto è importante portare avanti valori quali correttezza e trasparenza, che sono anche i valori sui quali si fonda il vostro gruppo

Sicuramente noi porteremo i nostri valori avanti. Crediamo nel rispetto verso gli altri, nella correttezza, nell’abnegazione sul lavoro, nella costanza: su questi baseremo anche il progetto calcistico. Sentiamo parlare di calcio scommesse , di giocatori che vendono partite: non vogliamo sentire queste cose, la nostra sarà una realtà trasparente e basata sul rispetto”.

Si è discusso e parlato di tanto in questo periodo, la Turris poteva scomparire, perch√© si era arrivati a ciò?

” Non entro nello specifico della situazione ma la tratto in maniera generale. Credo che si è poco avvezzi al sacrificio e alla collaborazione in generale. Faccio un esempio, siamo circa 90.000 abitanti , se tutti dessero 10 euro a testa si raggiungerebbe una grossa cifra. Questo per evidenziare che ci vuole propensione e predisposizione e cooperazione verso un progetto.”

La Turris è una sfida da vincere per la Meridionale ?

” A questa domanda deve rispondere mio fratello Antonio. Oggi raccogliamo una situazione particolare, ma cercheremo di fare un campionato dignitoso, di salvarci e di portare avanti la Turris, con passione, sacrificio e programmazione.”

Il sogno di Giuseppe Colantonio

” Nella vita sono abituato a combattere, potrei dire tanto ma parlo anche qui in generale. Prendo spunto dalle ultime vicende politiche, che raccontano le dimissioni di un sindaco che ha avuto grande passione . Gestire e migliorare una città non è facile. Personalmente sogno una città vivibile, dove si possa praticare sport ad ogni livello. Sarebbe bello avere uno stadio nuovo ed un palazzetto che possa accogliere anche tutti gli sport. In tal senso ho già dato la mia disponibilità”.

Ufficio Stampa AP Turris ASD

Condividi