Turris. Corallini stangati dal giudice sportivo: multa e inibizione per Calce

L’ultima giornata di campionato produce ancora strascichi, nonostante sia già trascorsa. Negli uffici del giudice sportivo, sono state decise e confermate le sanzioni da applicare per chi a “trasgredito” il regolamento. A farne le spese è la Turris che è stata stangata con una sanzione pecuniaria di euro 1.000 oltre all’inibizione fino al 16 maggio del dirigente Calce.

Ecco le decisioni del giudice sportivo:

Calce (Turris) inibito fino al 16 maggio.

1.000 euro per la Turris (Per avere propri sostenitori: ‚Äì per la intera durata della gara rivolto espressioni gravemente offensive nei confronti dei calciatori avversari mentre si arrampicavano sulla rete di recinzione; nel corso del secondo tempo, fatto esplodere materiale pirotecnico, un bengala, nel settore ad essi riservato, mentre due dei medesimi scavalcavano la rete di recinzione invadendo il terreno di gioco; al termine della gara, scavalcato la rete di recinzione invadendo in modo pacifico il terreno di gioco. Sanzione cos√¨ determinata in considerazione della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti e della recidiva di cui ai C.U. n¬∫ 57-89-139).