Stregoni F.S. Zullo torna al Palatedeschi, Sangiorgio esulta

Gli Stregoni Five Soccer ritrovano Michele Zullo. Il calciatore, tornato ad allenarsi al Palatedeschi, sarà il valore aggiunto ad un organico che ha già dato dimostrazione delle sue qualità. Il tecnico Sanginario può sorridere, avendo la possibilità di contare su un uomo in più. Adesso, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Zullo ha parlato del suo ritorno in maglia rosanero: Con gli Stregoni ho avuto modo di vincere un campionato e volevo continuare insieme questo percorso, ma da un altro lato dovevo ultimare gli studi. Fortunatamente ho avuto la possibilità di ritornare, avevo già firmato, e la società non mi ha fatto problemi e mi ha riaccolto a braccia aperte. Non ho svolto la preparazione con gli Stregoni, ma ho trovato un gruppo solido su cui il mister Sanginario può lavorare. Ci sono elementi di categoria superiori che hanno calcato campi importanti, anche grazie a questi sarà possibile togliersi diverse soddisfazioni.

Zullo ha seguito le partite contro Ariano e Casilinum: Ho visto due gare, sotto l’aspetto tecnico, uguali. Sia con l’Ariano che con il Casilinum gli Stregoni erano superiori. Al momento abbiamo problemi in fase realizzativa, ma col tempo e l’impegno è una lacuna che si potrà colmare. E’ transitorio, a volte manca la concentrazione sotto porta o qualche errore.

E sul tecnico Sanginario chiosa dire: Con il mister c’è un rapporto anche fuori dal campo, anceh quando non c’ero lui si faceva sentire. Per me è un grande allenatore e non lo dico solo perch√© siamo amici, ma per come dirige gli allenamenti. Per lui siamo tutti importanti e riesce a tirare il massimo da ognuno di noi. E’ uno dei migliori sulla piazza, lo dimostrano anche i suoi risultati. Abbiamo fatto insieme campionati importanti, ma con lui c’è sempre da imparare.

Ha concluso parlando sulla partita di domani a Baia Domizia: Sono campi in cui ho giocato in passato, molto ostici. Li conterà anche il piano fisico e comportamentale, noi Stregoni non cadremo nelle loro provocazioni.

 

UFFICIO STAMPA

 

Condividi