Spartak San Nicola C5. Il successo nel derby rompe il “silenzio”, 4-3 alla Marian Futsal

In attesa delle decisioni del Giudice Sportivo, per la gara della scorsa settimana contro il Benevento 5, lo Spartak San Nicola consegue un’altra importante vittoria. La squadra del presidente D’Andrea batte per 4-3 tra le mura amiche la Marian Futsal e supera in classifica i sammaritani. I sannicolesi guadagnano due posizioni in classifica con la speranza di continuare l’ascesa dopo la sentenza del Giudice Sportivo Territoriale. Si rammenta ai lettori che nella gara in terra sannita il Benevento 5 disputo’ pochi minuti senza l’under in campo, circostanza vietata dal regolamento. Mister Panniello, dopo l’addio degli ultimi giorni di Matteo Rossetti, annota in distinta 7 over e 5 under, vista l’assenza per squalifica di Ferrante. Il tecnico però può finalmente contare su Luca Somaripa, quasi del tutto recuperato dall’infortunio.
Lo “starting five” dei padroni di casa vede in campo: Ferraro, Scialla, Mormone, Brunelli e Murante. Gli ospiti rispondono con: Asciore, D’Onofrio, Fierro, Fazio ed Offreda che disputa la sua ultima gara in maglia sammaritana prima di trasferirsi al Limatola.
La fase di studio iniziale è interrotta al 3′ dal gol ospite di Offreda che approfitta altres√¨ di un’incertezza di Ferraro (0-1). Veemente la reazione dei gladiatori locali che creano numerose azioni da gol non concretizzate, come sta capitando sovente nelle ultime gare. Laddove non arriva il portiere ospite ci pensano i legni della porta a salvare la Marian ! In questa prima parte di gara contiamo: tre pali e due traverse. Ci pensa comunque bomber Tauro al 13’41” a riportare in equilibrio il mach realizzando il giusto pari (1-1). Passano appena 40″ ed è il neo-acquisto Gianluca Busino a realizzare la rete del sorpasso (2-1) con un preciso diagonale che non lascia scampo al portiere ospite. La gara prosegue con continui capovolgimenti di fronte ma i sannicolesi hanno in pugno le redini della partita. Al 26’20” capitan Murante alimenta il vantaggio e porta la sua squadra sul 3-1. Con questo parziale si chiude la prima frazione di gioco. Al 32′ dopo la ripresa delle ostilità è Alessandro Palumbo ad accorciare le distanze ribadendo in rete una corta respinta di Ferraro (3-2). La gara non cala d’intensita’, ritmi alti con qualche errore di troppo da parte dei locali e legni sempre provvidenziali per la Marian. Al 50′ arriva la rete del 4-2 ad opera del rientrante Somaripa. Negli ultimi minuti di gara gli atleti del presidente D’Andrea tengono stretta la difesa, lasciando il possesso palla agli avversari. Si premurano però di chiudere gli spazi e cercano di sfruttare le ripartenze per realizzare il gol della sicurezza. La quinta rete non arriva sia per bravura di Asciore che per imprecisione sotto rete. Al 59′ – sul finire di gara – e’ la squadra ospite ad accorciare le distanze con il neo-acquisto Fierro che realizza la rete del definitivo 4-3. Dopo tre minuti di recupero i direttori di gara sanciscono la fine dell’incontro e consentono ai sannicolesi di festeggiare la meritata vittoria. Entusiasmo che dal parquet si trasferisce negli spogliatoi con il capo-tifoso Giannicola Blasi ad esultare con i propri beniamini.
Sabato prossimo esame di maturita’ per lo Spartak San Nicola contro l’X-Man Futsal Gragnano che precede i sannicolesi in classifica di un solo punto. Lo Spartak spera di ripetere la bella prestazione contro la Marian e festeggiare un’altra importante vittoria. Gara insidiosa e campo difficile, occorrerà l’abile strategia di mister Panniello per irretire i volitivi napoletani. Ultima annotazione di giornata: gradita presenza in tribuna del dr. Gabriele Scarabeo, patron del Venafro C5 che ha confermato, in un’intervista esclusiva rilasciata a Punto 5, la fusione della sua società con lo Spartak San Nicola. L’intesa consentirà alla nuova società di disputare, il prossimo anno, il massimo campionato nazionale di calcio a 5. Continua pertanto l’inarrestabile ascesa dei sannicolesi ed il “work in progress” del suo vulcanico presidente Nicola D’Andrea.

Annibale Nuovanno