Sorrento-Real Agro Aversa 3-3. Botta e risposta all’Italia, i granata restano in D

Sorrento-Real Agro Aversa finisce con un pareggio  che salva sia una che l’altra squadra. seppure in sensi differenti. La formazione di Antonio De Stefano, infatti, riesce a mantenere la categoria, raggiungendo l’obiettivo stagionale, mentre i rossoneri chiudono il campionato con un risultato positivo, che non permette di salutare il campo con una sconfitta interna.

TUTTO O QUASI NEL PRIMO TEMPO – Un primo tempo di grande vivacità allo stadio Italia, dove è l’Aversa a passare in vantaggio con Cassandro. Una parabola velenosa arrivata appena dopo 5′ direttamente dalla battura del calcio di punizione. I granata, però. sembrano poi addormentarsi, mentre il Sorrento si scuote e comincia a macinare il gioco sfiorando il gol in diverse occasioni fino a trovarlo. Al 15′ mette il sigillo Liccardi, che con un doppio colpo beffa Papa mandando in rete il pallone. Passano appena due minuti e i rossoneri trovano addirittura il vantaggio. Ci mette il segno Cassata, con un’azione solitaria. Difesa della palla e tiro deciso che si insacca sul palo lontano. Non sarà l’ultimo gol. Il Real Aversa ci mette un po’, ma alla fine si desta iniziando a creare problemi alla squadra di casa. Ci pensa Faiello, ma anche Messina che sfiora per poi andare in gol al 41′ con un tiro a giro che finisce all’incrocio dei pali.

RIPRESA SOPORIFERA –Dopo qualche minuti di gioco e nei quali le formazioni provano a farsi male, il ritmo va pian piano affievolendosi, fino a raggiungere una sorta di inerzia. Si gioca per atto dovuto al campo Italia per quasi venti minuti. Nessuna delle due formazioni preme con il piede sull’acceleratore, come a non volersi fare male.

FINALE INFUOCATO – Nonostante il ritmo non accenni a velocizzarsi, la partita regala qualche emozione degli ultimi dieci minuti. Infatti all’81’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la Real Aversa trova il temporaneo vantaggio. Parabola alta e pallone per Varchetta che insacca alle spalle di Orazzo. Il Sorrento, però, non ci sta e pur non pressando l’avversaria riesce a ritagliarsi qualche occasione dalla lunga distanza. A rimettere tutto in pari ci pensa, però, Cacace al 91′, con un’incornata sugli sviluppi di un calcio di punizione. Non finisce, però, così il match, che al 94′ regala un ultimo sussulto. Rosso diretto per Sandomenico, protagonista probabilmente di qualche protesta di troppo. Allo scadere del 95′ arriva il triplice fischio, che cala il sipario sulla stagione 2020/2021 del campionato di Serie D.

TABELLINO

SORRENTO-REAL AGRO AVERSA 3-3 (2-2 pt)

Sorrento (3-4-3): Orazzo; Mezavilla (89′ La Monica), Cacace, Fusco (46′ Gargiulo); Somma, Langella, Camara (46′ Mancino), Masullo; Cassata (46′ Vitale), Liccardi (72′ Giordano), Sandomenico:. A disposizione: Del Sorbo, Cesarano, Gargiulo, Esposito, La Monica, Vitale, Giordano, Maranzino, Mancino.  Allenatore: Pino La Scala

Real Agro Aversa (4-4-2): Papa; Faiello, Cassandro, Varchetta, Della Corte (56′ Negro); Ndaje (72′ Guglielmo), Massaro (82′ Capone), Gallo, Ziello; Messina (56′ Mariani), Faella. A disposizione: Casillo, D’Angelo, Capone, Mariani, Avella, Palumbo, Guglielmo, Negro, Ricciardi. Allenatore: Antonio De Stefano

arbitro: Gioele Iacobellis di Pisa
assistenti: Mirko Giuseppe Ciammarusti di Novara e Dario Ameglio di Torino

marcatori: 5′ Cassandro, 13′ Liccardi, 15′ Cassata, 41′ Messina, 80′ Varchetta, 91′ Cacace
tiri: 15-15
angoli: 1-5
fuorigioco: 2-3

ammoniti: Gargiulo
espulsi: Sandomenico

recuperi: 0′ pt, 5′ st