Sorrento. Maiuri e il suo futuro: “Attendo la società, esisteva un programma di potenziamento”

Iniziano i primi rumors di calciomercato e le prime indiscrezioni. Tra queste, nell’ultimo periodo, se ne sono lette parecchie riguardanti il tecnico Enzo Maiuri che ha compiuto un capolavoro in terra sorrentina e che chiarisce la sua posizione: “Con la società del Sorrento esiste un rapporto di reciproca stima: amo essere sempre corretto nei rapporti interpersonali. Per il futuro esisteva un importante programma di potenziamento del progetto e quindi si voleva ripartire per vincere, provando a migliorare quindi il terzo posto di quest’anno. Sto aspettando che si riorganizzino e mi auguro che lo facciano nei tempi giusti. E’ giusto che li aspetti”.

LA SITUAZIONE: “In questi ultimi giorni sono usciti nomi di piazze che non smentisco ma neanche confermo. Effettivamente, ho parlato con alcune società ma il Sorrento ne è a conoscenza perché non amo giocare su più tavoli. Sono state giusto delle chiacchierate ma nulla di che. E’ giusto che il club rossonero sia messo al corrente”.

LO STAFF: “Con la società rossonera ho un bellissimo rapporto: il mio staff composto da Scotto, Russo ed Esposito è eccezionale così come mi sono trovato benissimo con lo staff medico e ovviamente con tutti i ragazzi. Con la tifoseria rossonera ho costruito uno splendido rapporto. Antonio Amodio? Ho un gran rapporto non solo a livello professionale ma anche umano: è una persona per bene oltre ad essere un ds eccezionale. Lavora tutto il giorno per cercare di trovare i giocatori funzionali, anche con un budget limitato. So che qualche società lo ha cercato ma starà a lui scegliere. Per questo ragazzo si prospetta un ottimo futuro”.

Condividi