Sorrento-Arzanese 2-0. Altro ko per gli uomini di Marra

SORRENTO. Ancora una sconfitta per l’Arzanese. E se nella trasferta di Tuttocuoio erano arrivati discreti segnali, soprattutto dal primo tempo, a Sorrento gli uomini di Marra sono apparsi troppo contratti e innocui in fase offensiva, non riuscendo quasi mai a dare l’impressione di poter riagguantare una partita cominciata subito male per la rete subita dopo appena 60”.
Mister Marra deve fare a meno di Ripa, infortunatosi questa settimana in allenamento. Al suo posto El Ouazni. Per il resto, confermati gli undici di sette giorni fa con l’unico correttivo di Castellano (uno dei pochi a salvarsi oggi) al centro della difesa al posto di Monti. Il Sorrento si affida al pimpante Maiorino e a Giancarlo Improta. Sfida nella sfida, vista la parentela con Umberto, fratello maggiore ed esterno offensivo dell’Arzanese.
Come anticipato, l’inizio è una doccia fredda per l’Arzanese. Da uno spunto di Maiorino dalla sinistra nasce il cross basso su cui si fionda Giancarlo Improta. Il suo tocco da rapace d’area porta in vantaggio il Sorrento e mette la gara in discesa per i padroni di casa. L’Arzanese fatica a riorganizzarsi e l’unico brivido alla porta di Santos arriva da Ausiello, che ci prova in acrobazia ma riesce a guadagnare solo un corner. A pochi minuti dall’intervallo, Maiorino, sicuramente tra i più in palla nei 22 in campo, prova un tiro insidioso che termina di poco alto. L’Arzanese paga eccessivamente l’assenza di un attaccante come Ripa in attacco. Marra lo sa e nell’intervallo opta per il cambio di Ausiello, un centrocampista, per uno degli ultimi acquisti Scalzone, attaccante molto dotato fisicamente, a fare da punto di riferimento per le ripartenze ospiti. Contropiede però che difficilmente vengono poi messi in campo. Anzi, a segnare sono ancora i padroni di casa, con pieno merito. A raddoppiare al 21′ è Canotto, entrato al posto di Soudant. Già al quarto d’ora il neo entrato aveva provato la conclusione ma non era andato oltre l’esterno della rete. Dopo soli 5′ l’esterno scuola Siena aggiusta la mira e trafigge Fiory. Tutto parte dalla caparbietà di Giancarlo Improta, oggi vero mattatore dell’incontro. Il numero 9 fa valere il fisico e lavora un gran pallone a centroarea. Sulla sua sponda l’accorrente Canotto indovina l’angolo lontano. Fiory non ha scampo e con lui l’Arzanese. Il raddoppio condanna gli ospiti alla sesta sconfitta stagionale. Il resto della gara è normale amministrazione per i sorrentini che hanno vita facile contro gli attacchi a testa bassa dell’Arzanese. Nel finale piove sul bagnato per Marra che nella prossima gara, a Mugnano col Castel Rigone, dovrà fare a meno di Picascia, espulso per doppio giallo, e forse Giacinti uscito anzitempo a causa di un colpo subito.

Sorrento (4-5-1): Santos; Imparato, Benci, Villagatti, Caldore; Soudant (12′ st Canotto), Lettieri, Danucci, Coppola (41′ st Esposito), Maiorino (48′ st Chinellato); Improta G. A disp.: Polizzi, Coulibaly, Pantano, Lalli. All.: Chiappino.
Arzanese (4-2-3-1): Fiory; Funari, Castellano, Caso, Picascia; Giacinti, Giannusa (31′ st Insigne); Improta C. (8′ st Merito), Ausiello (1′ st Scalzone), Improta U.; El Ouazni. A disp.: Mormile, Monaco, Gori, Leone. All.: Marra.
Arbitro: Balice di Termoli.
Marcatore: 1′ pt Improta G., 21′ st Canotto.
Note: Espulso al 37′ st Picascia per doppia ammonizione. Ammoniti Funari, Improta U., El Ouazni, Recupero 2′ e Spettatori 500 circa.

Condividi