Sessana. Poker al Real Maceratese, ottavi di finale ad un passo

Vince l’andata dei sedicesimi di finale la Sessana che al “Comunale” di Santa Maria La Fossa batte con un netto poker la Real Maceratese e mette una bella ipoteca sul passaggio del turno. Gli uomini di mister De Michele affrontavano quest’oggi una Real Maceratese che aveva già fatto fuori il Mondragone nel girone, grazie ad un rocambolesco 3-1.
Le formazioni. Turnover in casa gialloblù, con il capocannoniere del campionato Palumbo a riposo, davanti a Maiellaro giocano Marino-Zamparelli-Viglietti-D’Abronzo; centrocampo a tre con Gargiulo-Bonavolontà-Grieco mentre il trio davanti è composto da Luchetta-Marraffino-Polverino. Stesso schema per gli ospiti e stesso numero di under in campo, quattro, ad inizio gara con il match winner di sabato scorso Capasso a guidare l’attacco.
Primo tempo. Parte forte la Sessana che all’ottavo minuto ha la prima occasione: buca l’intervento il difensore centrale Tartaro sul lancio dalla mediana, Marraffino conta i rimbalzi e spedisce fuori la propria conclusione mancina. Al quarto d’ora di gioco gialloblù avanti: la punizione di Bonavolontà da poco-più di venti metri viene deviata dalla barriera, deviazione decisiva che spiazza l’estremo difensore ospite con il pallone in rete. La Real Maceratese si affaccia timidamente dalle parti di Maiellaro, ma non riesce a creare nessun pericolo per il portiere ex Casertana. Al 42′ Polverino rientra dall’out sinistro e prova a beffare Mormile, ma il pallone termina abbondantemente alto. E’ il preludio del goal, al 44′ scambio corto su corner tra Grieco e Bonavolontà, è ancora l’ex Gladiator a provare la conclusione con il destro, la palla bacia il palo ed si accomoda in rete per il doppio vantaggio. Proteste di Mormile per una posizione dubbia di un calciatore gialloblù, reo d’essersi spostato all’improvviso essendo sulla traiettoria, ma l’arbitro convalida e per Bonavolontà è la terza rete in questa competizione.
Secondo tempo. Mister De Michele da fiato a D’Abronzo, al suo posto dentro Barone Lumaga nell’insolita posizione di terzino mancino. Al 51′ prima occasione degna di nota con uno scatenato Polverino che si beve il proprio marcatore, rientra sul destro e calcia, palla sulla base del palo e rientra in campo. E’ un piccolo antipasto prima del rigore del 3-0, Russo stende Marraffino appena entrato in area, per Colannino di Nola è penalty. Dagli undici metri va lo stesso numero nove che spiazza il para-rigori Mormile e porta la Sessana a tre reti. Nell’occasione viene espulso appena dopo la siglatura il difensore Tartaro, Real Maceratese in dieci e partita oramai messa in ghiaccio dai gialloblù. La Sessana riesce a siglare anche la rete del poker con il piccolo Polverino, l’invitante cross di Bonavolontà a tagliare viene raccolto dal numero undici che di testa mette dentro la rete del 4-0 finale. Termina dopo un minuto di recupero il match, la Sessana ha un piede e mezzo negli ottavi di Coppa Italia Dilettanti, il ritorno è in programma tra due settimane in casa della Maceratese.
SESSANA: Maiellaro, Marino (58′ Fava), D’Abronzo (46′ Barone Lumaga), Gargiulo, Zamparelli, Viglietti (62’Ioio), Luchetta, Bonavolontà, Marraffino, Grieco, Polverino. All. De Michele. A disp. Vrola, Esposito, Masturzo, Palumbo.
REAL MACERATESE: Mormile, Frattulillo (58′ Fontana), Massaro A, Castiglione, Tartaro, Celio, riccio, Russo (82′ Aversano), Capasso, De Luca (58′ Siano), Legnante. All. Cicala. A disp. Perretta, Massaro M, Stanzione, Di Gennaro.
ARBITRO: Colannino di Nola
ASSISTENTI: Luciano – Romano di Nola
MARCATORI: 14′, 44′ Bonavolontà (SES); 65′ Marraffino (SES); 85′ Polverino (SES)
AMMONITI: Marino (SES); Mormile, Russo (RMC)
ESPULSO: Tartaro (RMC) per doppio giallo
CORNER: 8-1 per la Sessana
RECUPERO: 1′ PT; 1′ ST
SPETTATORI: circa 100

Ufficio Stampa US Sessana 1915

Condividi