Sessana-Neapolis 1-1. Catena apre, Palumbo rimette in pari all’esordio gialloblù

Pareggia la Sessana al debutto casalingo giocato questa mattina al “Comunale” di Vitulazio, i gialloblù non riescono a superare il Neapolis e conquistano il secondo punto in due gare. Una gara condizionata nel secondo tempo dalla forte pioggia, il sintetico di Vitulazio regge bene con la Sessana che nel secondo tempo sciupa l’occasione del sorpasso.

Le formazioni. Gialloblù in campo con il 4-2-3-1, esordio tra i pali per l’ex Casertana Maiellaro, Marino-Zamparelli-Viglietti-Arigò giocano in difesa. Gargiulo e il ’99 Grieco in mediana con il trio composto da Barone Lumaga-Fava-Palumbo dietro l’unica punta Ioio. Risponde con il 4-4-2 il Neapolis con mister La Pecerella che schiera Iattarelli a supporto della giovane punta Catena.

Primo tempo. Partono forte gli ospiti che al secondo minuto si fanno vivi dalle parti di Maiellaro con la conclusione dalla distanza di Iattarelli che termina a lato. Mister De Michele dopo dieci minuti è costretto al cambio, fuori per infortunio Gargiulo e dentro Mariano D’Abronzo che prende il posto e le consegne dell’ex Savoia. Al 14′ la doccia gelata per la torcida gialloblù: pallone dietro la linea dei difensori di Iattarelli per Catena, il velocissimo attaccante riesce a rimanere lucido davanti a Maiellaro e a freddarlo con una bella conclusione con l’ex falchetto riesce solo a deviare. Partita in salita per i padroni di casa dopo lo 0-1, ci prova subito Palumbo che ruba palla in mediana, ma non trova la porta con il destro. La Sessana è viva e continua ad attaccare, Barone Lumaga salta il proprio avversario sulla destra, cross invitante al centro dove Palumbo stacca di testa spedendo però alto da buona posizione. E’ dall’out di destra che la Sessana riesce a sfondare, al 27′ Marco Marino scende e mette un’interessante palla per Ioio che prova la torsione, ma il difensore Romano intercetta e manda in angolo. E’ il preludio del goal che nasce però dall’altra fascia, palla invitante per Palumbo che una volta entrato in area riesce a bucare l’estremo difensore D’Andrea per il meritato pari. Dopo il pareggio nessuna emozione per i padroni di casa, all’ultimo dei due minuti di recupero occasione per gli ospiti: lancio lungo di Romano dalle retrovie, Catena contrasta irregolarmente Maiellaro, ma non per il direttore di gara Ozzella, la palla rimane l√¨ con il numero undici che prova a siglare il vantaggio ospite, ma Zamparelli spedisce in angolo il pallone quasi sulla linea di porta.

Secondo tempo. Dopo un vibrante e divertente primo tempo, la ripresa inizia sotto un forte nubifragio con il Neapolis che vuol provare il colpaccio. Al 49′ azione solitaria di Catena (occhio a questo interessante ragazzo) che riesce a saltare prima Viglietti e poi Zamparelli, il destro del numero undici termina in angolo dopo una deviazione. Dopo il grande spavento la Sessana ha l’opportunità di portarsi in vantaggio: il lancio dalle retrovie trova Palumbo al limite dell’area che effettua la sponda per il neo-entrato Marraffino che si inserisce tra il proprio marcatore e il portiere ospite, il portiere D’Andrea lo stende ed è calcio di rigore. Dagli undici metri, come sette giorni fa, si presenta Ioio che questa volta si lascia ipnotizzare dal portiere ospite che blocca a terra salvando la sua squadra. Il Neapolis non riparte praticamente mai, la Sessana ha il predominio territoriale ma non riesce ad attaccare con fluidità. Ad un quarto d’ora dalla fine ci prova ancora Ioio dopo l’ottimo cambio campo di Barone Lumaga, si fa trovare ancora pronto D’Andrea che respinge la conclusione. La Sessana gioca praticamente gli ultimi minuti in dieci per l’infortunio accorso ad Arigò, stessa sorte capita al Neapolis per la disattenzione del portiere D’Andrea che, già ammonito in occasione del rigore, perde tempo prima di una rimessa dal fondo, l’arbitro Ozzella lo manda anzi tempo sotto la doccia. Terminati i cambi, va in porta Catena che praticamente non deve mai intervenire, nemmeno nei quattro minuti di recupero. Termina 1-1, la Sessana sale a quota due, il Neapolis conquista il primo punto in questo campionato, gialloblù attesi settimana prossima a Pimonte, gara da vincere per non perdere le prime posizioni.

SESSANA: Maiellaro, Marino, Arigò, Grieco, Zamparelli (77′ Bonavolontà), Viglietti, Fava (57′ Marraffino), Gargiulo (10′ D’Abronzo), Ioio, Barone Lumaga, Palumbo. All. De Michele. A disp. Vrola, De Cicco, Luchetta, Masturzo.

NEAPOLIS: D’Andrea S, Ambrosino, Fiore, Falcone, Romano, Russo, Narciso, Manna (71′ Bonito), Iattarelli (59′ D’Andrea V), Loasses (66′ Scuotto), Catena. All. La Peccerella. A disp. Iovinella, Mriano, Miccio, Roberts.

ARBITRO: Ozzella di Benevento

ASSISTENTI: Aletta – Balbi di Avellino

MARCATORI: 14′ Catena (NEAP); 33′ Palumbo (SES)

AMMONITI: Zamparelli, Ioio, Barone Lumaga, D’Abronzo (SES); Ambrosino, Fiore (NEA)

ESPULSO: D’Andrea S (NEA) per doppio giallo

CORNER: 4-2 per il Neapolis

RECUPERO: 2′ PT; 4′ ST

SPETTATORI: circa 200

Ufficio Stampa US Sessana 1915

Condividi