Serie D. Girone I: Il dettaglio sulla 31^ giornata

Dopo la sconfitta sul campo della Roccella e la perdita del primo posto, la Cavese per la 31¬∞giornata del campionato di Serie D girone I, ospita la Leonfortese, compagine decima in classifica con 36 punti a 5 lunghezze dai play-off e con 4 punti di vantaggio dalla zona play-out. Gli aquilotti secondi con 57 punti distano una lunghezza dalla coppia di testa formata da Frattese e Siracusa. Nerostellati e aretusei hanno collezionato 58 punti in 28 match disputati, uno in meno dei metelliani. Impegno casalingo anche per le due battistrada, i siciliani attendono il Due Torri che con 41 punti è in piena corsa accedere ai play-off. Allo ‘Ianniello’ di Frattamaggiore arriva il Noto, i siciliani con 32 punti sono in piena lotta per evitare i play-out.

Impegno tra le mura amiche anche per il Gragnano nono con 37 punti a 4 punti da Vibonese e Noto quinte forze del girone I, che attende la nobile decaduta Reggina, gli amaranto sono quarti con 42 punti.

Nessun derby campano previsto per il prossimo week-end, sfide esterne per la Sarnese a Rende, per l’Aversa Normanna a Marsala, per l’Agropoli a Scordia e la Gelbison a Vibo Valentia. La Palmese quint’ultima con 29 punti osserverà il turno di riposo.

I normanni di Aversa settimi con 40 punti giocheranno in Sicilia contro un Marsala che con 32 punti cerca di allontanarsi dalla zona play-out.

La Sarnese ottava con 39 punti reduce da due pari consecutivi, in Calabria contro il pericolante Rende può allungare la sua striscia positiva e continuare a cullare sogni di post-season.

Scontro salvezza per i cilentani dell’Agropoli (32 punti come Noto e Marsala) sul campo dello Scordia, ultima forza del girone.

La Gelbison (terz’ultima con 24 punti) alla ricerca di ossigeno e punti per evitare la retrocessione diretta cercherà l’impresa contro la Vibonese, quinta in classifica con 41 punti.

Chiude il quadro della 31°giornata il match tra la penultima forza del raggruppamento Vigor Lamezia (23 punti) e il Roccella (11° con 33 punti).

Pasquale Lucchese