Serie A. 9^ giornata: Roma solitaria in vetta dopo il blitz a Firenze, bene Juve e Milan

Roma tutta sola in testa alla classifica dopo nove giornate di campionato. Lo scontro diretto del ‘Franchi’ contro la Fiorentina premia i giallorossi, che si impongono per 2-1 con le reti, tutte nel primo tempo, di Salah e Gervinho. Di Babacar il gol della bandiera dei toscani. In classifica, dunque, la Roma sale a 20 punti e si porta in testa a quota 20, la Fiorentina resta seconda a 18 assieme all’Inter ed alla Lazio che travolge il Torino 3-0 e aggancia il secondo posto. Per i biancocelesti, che collezionano l’ottava vittoria casalinga in altrettante partite tra campionato ed Europa League, in gol Lulic (40′) e Felipe Anderson (doppietta tra il 75′ e il 94′). Vincono Juve, Milan, Udinese e Verona in attesa dei match della serata. La Juventus batte con facilita’ l’Atalanta allo Juventus Stadium. Dopo le polemiche post gara Champions sull’utilizzo di Dybala, Allegri lo schiera dall’inizio e l’argentino lo ripaga con la rete del vantaggio, con l’assist al bacio per il bis firmato Mandzukic (prima rete in campionato per il croato) e con un rigore procurato al 34′ della ripresa che pero’ calcia Pogba e sbaglia. Gli orobici chiudono in dieci per il rosso a Toloi (somma di ammonizioni). Il Milan torna alla vittoria non senza faticare sotto gli occhi del presidente Berlusconi che ha assistito al match contro il Sassuolo accanto ad Adriano Galliani. I rossoneri sbloccano il punteggio al 29′ grazie al rigore trasformato da Bacca. Nell’occasione l’arbitro mostra il rosso a Consigli e Di Francesco e’ costretto a togliere Floro Flores per Pegolo. Malgrado in superiorita’ numerica, nella ripresa Berardi su punizione pareggia battendo un incerto Donnarumma (preferito a Diego Lopez). Poi, nel finale e’ Luiz adriano di testa su cross di Bonaventura a regalare vittoria e tre punti ai rossoneri. L’Udinese, infine, riesce finalmente a vincere la prima gara stagionale in casa, nel nuovo Friuli. Una rete dell’ultimo arrivato Lodi decide il match contro il Frosinone e regala tre punti alla squadra di Colantuono.Nel lunch match, tutto fin troppo facile per la Sampdoria. I blucerchiati si sono imposti per 4-1 (quarto successo interno in cinque match casalinghi) grazie alle reti firmate da Muriel, Zukanovic, Soriano ed Eder. Inutile invece il gol del veneto Ionita. Sempre piu’ a rischio la panchina di Andrea Mandorlini: la sua squadra e’ ultima in classifica, al pari del neopromosso Carpi, con soli 5 punti all’attivo, frutto di altrettanti pareggi (mai una vittoria in questo avvio di campionato). (ITALPRESS)