Serie A. 29^ giornata: Roma sull’ottovolante, Fiorentina fermata dal Verona

La Roma non molla e vince l’ottava gara di fila in campionato espugnando la Dacia Arena di Udine. Per il mantenimento della terza piazza provvisoria, e’ risultato decisivo proprio Edin Dzeko, il calciatore che Spalletti ieri aveva “lanciato” in vista di questa sfida, lanciando una sorta di sfida ai detrattori del bosniaco. E’ lui che apre le marcature e sblocca il punteggio, nella ripresa arrotonda Florenzi, mentre nel finale Fernandes prova a riaprirla ma termina 1-2. E dopo il pesante ko con la Roma, la Fiorentina non riesce a riprendere la marcia facendosi imporre il pari casalingo dal fanalino di coda Verona rimanendo al quarto posto con l’Inter a quota 54. Sembrava potesse bastare la rete nel primo tempo dell’argentino Zarate, con il sogno Champions che poteva rimanere vivo, ma nella parte finale del match un colpo di testa in area di Pisano permette agli scaligeri di ottenere un punto e di rischiare negli ultimi secondi addirittura il colpaccio. E’ terminato in parità, a reti inviolate, il lunch match fra il Chievo e il Milan. Poche emozioni e grande lotta a centrocampo hanno caratterizzato la sfida del Bentegodi, dove i veneti hanno confermato la loro solidità e i rossoneri hanno palesato le proprie lacune. Gara dunque non bella e molto spezzettata ed ennesima occasione sprecata dal Milan, che deve rinunciare ai sogni di gloria, ovvero alla caccia al terzo posto, sempre più lontano. Vittoria con ribaltone del Genoa sul Torino (3-2 il finale). Immobile segna in sequenza una doppietta che lancia la squadra di Ventura, Cerci lo imita su rigore rimettendo tutto a posto gia’ alla fine del primo tempo. Nella ripresa, i rossoblu’ mettono la freccia con Rigoni completando l’operazione tre punti. La sfida salvezza tra Carpi e Frosinone ha dato ragione alla squadra di Castori che sfrutta il fattore campo rimettendosi alla grande in lotta per la salvezza anche se il Frosinone rimane ancora terzultimo con un solo punto adesso sugli emiliani. Emiliani in vantaggio nel primo tempo con Bianco, pareggio di Dionisi (ottavo gol stagionale) nella ripresa e nel finale rigore decisivo di De Guzman che manda in visibilio la squadra di Castori. (ITALPRESS).