Sentenza De Santis. Parla la madre di Ciro Esposito: “Nessuno può morire per una partita”

Siamo stanchi di questa situazione, l’importante che sia stata riconosciuta la colpevolezza di questo ragazzo. Questa sentenza mi soddisfa”. Arrivano le prime parole di Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, che dai microfoni di Radio Kiss Kiss si è espressa sulla sentenza in primo grado che ha visto la condanna a 26 anni di Daniele De Santis per l’omicidio di suo figlio. “Il perdono deve esistere, ma non bisogna sotterrare la memoria di chi è stato ucciso. Ciò che è accaduto a Ciro non deve accadere più. Nessuno deve più morire per andare a vedere una partita di calcio.