Scafatese. Tra calciomercato e ritiro: il punto in casa gialloblù

Continua a lavorare la dirigenza scafatese con Ramon Taglianetti in prima fila con il patron Vincenzo Cesarano in sinergia per costruire la rosa da mettere a disposizione di Angelo Teta. In attesa di assestare il colpo a centrocampo, la società gialloblù annuncia l’arrivo nella retroguardia di Marco Romano.

Difensore centrale classe ’94 arriva ad indossare la maglia della Scafatese dopo l’esperienza con la Palmese. Nel suo palmares anche le esperienze con Casteò San Giorgio e Virtus Scafatese, che lo rendono un innesto di esperienza per la difesa dei canarini. Intanto per il centrocampo si continua a lavorare per provare a regalare a Teta Gaetano Iannini, dopo aver visto sfumare il colpo Fabio Alleruzzo, accasatosi nei giorni scorsi in quel di Grottaminarda, alla corte di Alessio Martino. Per completare il tridente d’attacco, si aspetta ancora di capire la volontà di Gennaro Signorelli, che andrebbe a comporre con Pasquale Manzo il duo di esterni a supporto di Davide Evacuo. L’ex Afragolese, però, sta ben valutando il suo futuro, avendo una proposta allettante oltre i confini della Campania (LEGGI QUI)

Intanto si inizia a programmare il pre-ritiro, proprio in attesa di completare la rosa per il prossimo campionato di Eccellenza. Si torna in campo il prossimo 24 agosto. Prima sgambata di stagione per riscaldare i muscoli verso il vero e proprio ritiro. Allenamenti al Comunale, dopo il grande lavoro di Vincenzo Cesarano, capace di strappare un accordo nero su bianco, all’Amministrazione Comunale. Un protocollo che ha visto la luce grazie al duplice lavoro del Sindaco Salvati, dell’Assessore allo Sport Nicola Cascola e del Consigliere con delega allo sport Anna Decola.

Insomma in casa Scafatese si scalpita, in attesa di tornare a correre dietro il pallone, ma soprattutto dietro alla Serie D.

Condividi