Scafatese ritrova la vittoria, due reti al Cervinara

Nella calza della Befana la Scafatese ritrova reti, certezze, vittoria e quei tre punti che mancavano dall’11 Novembre; con due guizzi nella ripresa, infatti, gli uomini di Muro espugnano il Canada Cioffi, impianto in cui la Scafatese non aveva mai vinto prima di oggi. Mister Muro, con Masullo e Pietroluongo squalificati, parte col 3-5-2 con Solombrino tra i pali, solita difesa a tre con Esposito, Trezza e Pagano, esterni Di Pasquale e Gautieri, centrocampo con Canale, Panico e Cavaliere e coppia di attacco Tedesco-Pisani; dall’ altro lato del campo Cioffi decide di schierarsi in maniera speculare.

Il primo tempo, però, è avarissimo di emozioni, e l’unica azione degna di nota è l’ammonizione per simulazione data a Furno che peserà molto sul prosieguo del match.

Nella ripresa è tutta un’altra partita: il primo brivido è di marca locale con Di Costanzo che, da posizione defilata, impatta la parte alta della traversa; due minuti dopo Gautieri si invola sulla sinistra e viene travolto da Furno che si becca il secondo giallo e lascia in dieci i suoi. Muro capisce che è il momento di aumentare il peso offensivo e inserisce Arciello mentre Cioffi prova a mettere una pezza all’inferiorità numerica buttando nella mischia sia Potenza che Casale, ma appena effettuate le sostituzioni, al 55′, la gara di sblocca: rimessa laterale giallobleu battuta nella zona di Tedesco che col mancino gira in rete, batte D’Andrea e pone fine al suo digiuno. Va in fiducia il Puma che al 62 ci prova direttamente dalla trequarti con un siluro che sibila vicino al palo, ma i padroni di casa non hanno voglia di gettare la spugna e provano a spingere alzando il forcing e rendendosi pericolosi al 72′, con la retroguardia che salva tutto non senza affanni.

La voglia di far bene dell’Audax lascia però spazi alla Scafatese e al minuto 86 D’Andrea è costretto agli straordinari con tre risposte, due a Pisani e una a Cavaliere. Applausi per l’estremo difensore del Cervo che però nulla può 60 secondi contro Arciello, autore di una rete da capogiro condita da una fantastica azione personale e conclusa con una fucilata sotto la traversa. L’attaccante giallobleu, già ammonito, si alza la maglia per dedicare la rete a suo figlio, ricoverato in ospedale, ma costringe il direttore di gara al secondo giallo.

L’espulsione non cambia il verdetto del campo: la Scafatese stappa nel migliore dei modi il suo 2024, torna a vincere e si rilancia in classifica, rientrando, almeno per 24 ore, nella zona playoff. La prossima settimana i canarini affronteranno tra le mura amiche la Pro Sangiorgese.

[6 Gennaio 2023, Stadio “Canada-Cioffi” di Cervinara]

AUDAX CERVINARA: D’Andrea, Cioffi, Ricci (65′ Vessichelli 05), Furno, Mercaldo 03 (81′ Echarri), Comelles, Guida (52′ Potenza), De Marco, Iuliano 04, Di Costanzo (65′ Nazzaro 04), Pastore (54′ Casale).
A disposizione: De Lucia 06, Potenza, Casale, Rizzo 04, Dragone 03, Galluccio 04, Vessichelli 05, Nazzaro 04, Echarri.
All: Renato Cioffi

SCAFATESE: Solombrino 04, Pagano, Di Pasquale 03 (59′ Visconti 03), Cavaliere, Esposito, Trezza, Gautieri, Panico (54′ Arciello), Pisani, Tedesco (83′ Viscovich), Canale.
A disposizione: Martoriello 04, Verrone 05, Langellotto 05, Ferraro 04, Di Giorgio, Visconti 03, Viscovich, Arciello, Somma.
All: Ciro Muro

RETI: 55′ Tedesco, 88′ Arciello

Arbitro: Francesco Matrone di Torre del Greco
Assistenti: Iginio Carrozza di Battipaglia e Lorenzo Martello di Torre del Greco.
Note: Ammoniti: Furno (A), Di Pasquale (S), Iuliano (A), Ricci (A), Arciello (S), D’Andrea (A), Viscovich (S). Espulsi: Furno (A), Arciello (S). Calci d’angolo: 3-1.