Savoia-Orlandina 3-1. Le pagelle degli oplontini

MAIELLARO 6: Oggi il portiere del Savoia non è chiamato a fare miracoli, quindi si limita al compitino, che svolge senza sporcarsi più di tanto i guanti. Non può nulla in occasione della rete del momentaneo pareggio dei siciliani.

PETRICCIUOLO 6,5: Svolge bene il suo compito sulla fascia destra senza mai rischiare troppo, riuscendo a dare la giusta copertura in difesa e sostegno in attacco.

PANARIELLO 6: Sufficienza per incoraggiarlo, sicuramente vuole fare qualcosa in più per riscattarsi dalla prestazione incolore di Cava, ma vi riesce solo in parte, grazie anche al contributo degli avversari, che non costituiscono una minaccia costante per il terzino sinistro oplontino.

TERRACCIANO 6,5: Baluardo difensivo del Savoia, non è molto impegnato dagli avversari, nella ripresa si fa vedere anche in zona d’attacco dimostrando una condizione atletica invidiabile.

STENDARDO 6: Non è il Mariano che siamo abituati a vedere in campo, ma non è di certo per colpa sua; gli avversari si fanno vedere poco dalle sue parti e quindi si limita a svolgere il compitino.

DE LIGURI 6,5: Un ottimo primo tempo quello del centrale oplotino che recupera e smista tanti palloni, mentre nella ripresa riesce ad aumentare il ritmo e sfiorando la rete del 2-1 con un potente sinistro dalla lunga distanza.

GARGIULO 6: Un po’ irruento e forse poco concentrato, commette qualche errore ma si desta prontamente per recuperare, lontano dalla forma mentale migliore, ma in crescita.

TISCIONE 7,5: Il rigore sbagliato forse è l’unico neo della sua prestazione a dir poco maiuscola condita da un assist per il 3-1; il folletto siciliano ha fatto impazzire la retroguardia avversaria. Dall’81’ sostituito da CRISCUOLO s.v.

SCARPA 7: Si procura il rigore del primo vantaggio oplontino, come sempre ci mette grinta e cuore per tutta la gara dimostrando sempre di più tutto l’attaccamento a questa maglia. Dal 77′ sostituito da LONGO s.v.

DEL SORBO 7,5: Con Tiscione il migliore in campo, perchè le sue reti nella ripresa regalano la vittoria al Savoia. Per lui doppio festeggiamento, il primo per la gravidanza di sua moglie Rita che lo renderà padre e il secondo per il centesimo goal in carriera.

MELONI 6: Si sbraccia tanto in attacco alla ricerca del goal che non arriva. Viene sostituito dopo circa 15 minuti nella ripresa, uscendo rabbiosamente dal campo e scaraventando la maglia a terra, scatenando le ire della curva che inveivano contro il gesto; e le ire dalla tribuna che inveivano contro Feola, reo di averlo sostiuito. Verranno giorni migliori per il bomber sardo. Dal 62′ BIZZARRO 6: Entra quando la partita è già stata decisa e quindi si limita al compitino.

MISTER FEOLA 6,5: Negli spogliatoi da la scossa giusta ai suoi uomini, che tornano in campo nella ripresa e conquistano la vittoria. Viene criticato dai tifosi presenti in Tribuna dopo la sostituzione di Meloni, e difende lo stesso durante la conferenza stampa.