Savoia-Lupa Roma 1-3. Suicidio oplontino, l’ex Del Sorbo condanna i bianchi

Nel silenzio dello stadio Alfredo Giraud, chiuso al pubblico da Prefetto, il Savoia è sceso in campo per disputare la 36esima giornata di campionato contro la compagine laziale della Lupa Roma. Gli uomini di Papagni belli solo a metà si lasciano battere dai laziali nella ripresa, dopo aver conquistato il vantaggio nella prima frazione di gioco.

LA GARA. Consueto modulo per il Savoia, con mister Papagni che schiera in campo Gragnaniello tra i pali, Riccio, Checcucci e Sirigu in difesa. A centrocampo Cremaschi e Verruschi sugli esterni, con al centro Saric e Boilini; mentre il tridente offensivo è formato da Di Piazza, capitan Scarpa e Sanseverino. Gli ospiti rispondono con un 4-3-3 formato da: Rossi; Frabotta, Ferrari, Masi, Celli; Bariti, Pasqualoni, Santarelli; Del Sorbo, Cerrai, Tajarol. All’avvio il bianchi sono subito pericolosi con Di Piazza, che da distanza ravvicinata vede negarsi la rete dalla pronta opposizione di Rossi. Ancora Savoia qualche minuto più tardi con Cremaschi, che sfiora la rete di testa, su assist di Sirigu. La gara in realtà paga molto l’assenza dei tifosi, poich√© in campo non si assiste ad uno spettacolo degno di nota. I ritmi non sono alti, e il match a tratti è soporifero. Il risultato si sblocca soltanto dopo la mezz’ora di gioco, quando Scarpa pesca Di Piazza in area di rigore, il numero 9 si coordina bene e batte Rossi, per il vantaggio oplontino. La compagine di Torre Annunziata riesce a contenere le offensive degli ospiti, senza rischiare più di tanto in fase difensiva. Gli uomini di Papagni gestiscono il risultato sfiorando il raddoppio sul finale di gara con Sanseverino, contro una Lupa Roma che non riesce mai a creare vere occasioni da rete. Si va al riposo con il Savoia in vantaggio di misura sulla truppa guidata da mister Cucciari.

Nelle prime battute della ripresa, la Lupa Roma acciuffa subito il pari con l’ex Del Sorbo, che supera Gragnaniello su assist del centrocampista scuola Napoli, Bariti. Il pareggio rinvigorisce la Lupa Roma che sfiora il raddoppio con Cerrai, il quale servito da Tajarol trova Gragnaniello sulla sua strada che si oppone miracolosamente. Gli ospiti spingono e guadagnano un calcio di rigore che viene trasformato ancora dall’ex Del Sorbo che ribalta il risultato a favore dei laziali. La risposta oplontina è affidata ancora a Di Piazza, ma questa volta l’attaccante trova la pronta risposta di Rossi, che gli nega la gioia dell’immediato pareggio. Ci prova quindi anche Checcucci, che di testa non riesce ad essere preciso. Piove sul bagnato per il Savoia che resta anche in dieci, dopo l’espulsione per somma di ammonizioni di Verruschi. Al’65’ Tajarol condanna gli oplontini mettendo a segno la terza rete della partita, con la complicità di una dormita difensiva di Riccio. Il Savoia prova a rimettere in piedi la partita, ma la manovra dei bianchi non è assolutamente efficace. In nervi saltano e sembra che la compagine oplontina non sia più in grado di rientrare in corsa verso un disperato pareggio. Arriva però un’occasione con il nuovo entrato Leonetti, il quale a tu per tu con Rossi riesce a calciare fuori. La gara si conclude con la sconfitta del Savoia, che riesce a dissipare il vantaggio conquistato nella prima frazione di gioco, con una ripresa da incubo.

A.C.SAVOIA 1908 – LUPA ROMA: 1-3 (1-0 pt)
Savoia (3-4-3): Gragnaniello; Sirigu, Checcucci, Riccio (72′ Pizzutelli); Cremaschi, Saric, Boilini, Verruschi; Di Piazza (81′ Leonetti), Scarpa, Sanseverino (66′ Partipilo). A disp.: Falcone, Mercadante, Vosnakidis, Giordani. All.: Papagni
Lupa Roma (4-3-3): Rossi; Frabotta, Ferrari, Masi, Celli (69′ Curcio); Bariti, Pasqualoni, Santarelli; Del Sorbo (57′ Leccese), Cerrai (69′ Tulli), Tajarol. A disp.: Santi, Faccini, Capodaglio, Mastropietro. All.: Cucciari

marcatori: 31′ Di Piazza (S), 46′, 53′ rig. Del Sorbo (LR), 65′ Tajarol (LR)

direttore di gara: il sig. Daniele Rasia della sez. di Bassano del Grappa
assistenti: i sigg. Filippo Malacchi della sez. di Foligno e Marco Pancioni della sez. di Arezzo

ammoniti: Ferrari (LR), Verruschi (S), Celli (LR), Scarpa (S), Di Piazza (S)
espulsi: Verruschi (S)
recupero: 1′ pt, 4′ st
note: Verruschi espulsi per somma di ammonizioni

 

Dal nostro inviato allo stadio Alfredo Giraud di Torre Annunziata, Gianfranco Collaro