Sanità Calcio. Al San Gennaro dei Poveri si impone la Torrese

Sanità Calcio:

Romeo, Pugliese, Mango , Massaro (88′ Morra), Milo, Piccolo,Keita ,Formato , Pennino (60′ Casolaro), Pengue, D’ Ario (77′ Coppola)

A disposizione: Lombardo , Meglio, Arrichiello , Lo Bascio

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Torrese:

Sorriso , Panariello , Prete , Manzo , Cuomo , Scala , Formisano (65′ Di Dato) , Speranza (73′ Magliulo) , Barbieri , Qualano (46′ Improta) , Liberti

A disposizione: Napolitano , Russo

Allenatore: Iacobelli

Arbitro: Mauro Di Martino di Castellammare di Stabia

Marcatori: 87′ e 92′ Magliulo

Spettatori: 55 circa

Angoli: 5-1

Ammoniti: 36′ Keita , 38′ Mango , 49′ Pengue e 72′ Formato (S) 28′ Formisano , 49′ Cuomo , 70′ Scala e 87′ Magliulo (T)

Espulso: 87′ Mango (S) per proteste

Recupero: primo tempo 2′ minuti, secondo tempo 4′ minuti

Al San Gennaro dei Poveri la capolista Torrese s’impone per due a zero ai danni dei locali della Sanità Calcio, al termine di una gara molto equilibrata, caratterizzata da grande agonismo, ma poco spettacolo, il successo però è giunto solo nel finale, ed è frutto soprattutto di un grossolano errore dell’arbitro, che all’87’ concede una rete in nettissimo fuorigioco, nell’occasione era male posizionato e lontano dall’azione di gioco (rapido capovolgimento), che tra le proteste locali (espulsione del capitano Mango) e lo stupore e poi gioia irrefrenabile degli ospiti, decide la gara avviata verso un salomonico pareggio, quindi questa sconfitta è una vera beffa per i locali che a metà della seconda frazione avevano colpito una traversa.

Riavvolgendo il film della gara, l’incontro entra subito nel vivo, infatti, le due squadre si sfidano a viso aperto con grande intensità ed agonismo lottando su ogni pallone, la prima occasione da segnalare è per gli ospiti al 13′ con Barbieri, che spreca malamente, infatti, una serie di rimpalli, lo smarcano solo davanti al portiere, ma il suo piattone al volo da distanza ravvicinata è facile preda di Romeo, sembra il preludio ad una gara spettacolare, viceversa le difese hanno la meglio sugli attacchi avversari, logica conseguenza il gioco ristagna sulla mediana, senza azioni degne di nota, unico sussulto al 32′ quando Barbieri si infila tra le maglie locali, ma il suo colpo sotto sul portiere in uscita dal dischetto, è parato in due tempi, i locali si fanno vedere solo in un’occasione, ma per poco è letale, infatti, in pieno recupero D’ Ario calcia al volo dal vertice, baso dx, ma è strepitosa la deviazione in corner di Sorriso.

Nella seconda frazione il copione è lo stesso, cioè le due squadre si affrontano a viso aperto, ma nessuna delle due riesce ad avere la meglio, infatti, nonostante le squadre si allungano, non si segnalano occasioni degne di nota, l’unico sussulto avviene al 68′ quando Massaro colpisce la traversa con un colpo di testa dal limite centrale, nemmeno questa occasione scuote il match, e nemmeno la girandola di sostituzione ha l’effetto desiderato, tuttavia proprio quando ci si avvia ad uno scialbo 0 a 0, all’87’ si erge a protagonista il giovane arbitro Di Martino che si lascia sorprendere da una rapida ripartenza ospite, che smarca solo a centro area sx Magliulo, in netta posizione di fuorigioco, l’arbitro fuori posizione, convalida la rete tra le proteste locali (espulso il capitano Mango), e tra lo stupore prima e poi gioia degli ospiti, la rete è una doccia gelata per i locali che si gettano all’attacco, ma sono puniti nuovamente al 92′ sempre da Magliulo che al termine di un contropiede sulla dx, realizza appena dentro l’area, la rete del definitivo 2 a 0.

Termina dunque due a zero per la capolista Torrese, che vince senza merito, infatti, un pareggio sarebbe stato il risultato giusto, tuttavia i locali hanno dimostrato che il mercato di riparazione, ha consegnato loro una rosa di buon livello , che gli consentirà di lottare ad armi pari con chiunque avversario.

Condividi