San Tommaso-Savoia 1-1. Branicki illude, Cerone la riprende: il derby finisce in parità

Inizia il cammino del Savoia nel girone I del campionato di Serie D nella trasferta di Avellino contro la neo promossa San Tommaso. Prima volta nella storia che gli oplontini incontrano i biancoverdi che hanno esordito nel massimo campionato del calcio dilettantistico. Un Savoia dai due volti che chiude il primo tempo in svantaggio, mentre nella ripresa prima trova il pareggio e poi sfiora la vittoria con tre nitide occasioni nel finale.

GLI SCHIERAMENTI – Liquidato studia la formazione migliore per constrastare il Savoia, mandando in campo Casolare tra i pali, Colarusso, Pagano, Gambuzza e Massaro in difesa, mentre a centrocampo il trio composto da Alleruzzo, Acampora e Maranzino. In attacco Tedesco, Branick e Sabatino. Gli oplontini rispondono con una formazione inedita per alcuni interpreti, ma non nel modulo. Rispetto alla gara con la Gelbison scendono in campo Giunta dietro alle spalle di Cerone, spostato più avanti e Diakitè, con Gatto che va a occupare il ruolo di mezz’ala a centrocampo.

BRANICKI SUPERA IL SAVOIA – Determinato e arrembante l’avvio di gara dei padroni di casa, contro un Savoia sornione e attento, che sfrutta gli spazi per cercare di fare male. Questo è il copione della prima frazione di gioco, entrambe le squadre si affrontano a viso aperto, gli uomini di Parlato peccano di leziosità, mentre il San Tommaso prova a spianarsi la strada verso la rete. La gara resta bloccata fino alla mezz’ora, l’incanto si interrompe sugli sviluppi di un calcio di punizione con la rete di Branicki, che di testa supera Volzone sfruttando un maldestro disimpegno di Diakitè. Buona reazione del Savoia, ma le idee sembrano confuse e la squadra a tratti appare scollata. L’occasione migliore per gli oplontini arriva sul finale di primo tempo, Diakitè si veste da assist-man e serve una palla al bacio per Osuji che di testa manda a lato. Si va all’intervallo con il Savoia sotto di una rete contro la matricola San Tommaso.

PARI E RIMPIANTI – Nella ripresa il tenico Parlato corre ai ripari, mandando in campo Tascone e Giacobbe al posto di Gatto e Giunta, che nella prima frazione di gioco hanno giocato sotto tono, e schierando i bianchi a specchio con un 4-3-3. Il Savoia esce dagli spogliatoi col giusto piglio e decisamente con un passo migliore, cos√¨ la compagine oplontina riesce ad agguantare il pari nei primi dieci minuti grazie ad una rete di Cerone, che su calcio piazzato beffa Casolare sul proprio palo. Il pareggio desta definitivamente il Savoia che inizia a macinare gioco, prendendo anche la supremazia territoriale, mentre il San Tommaso attende con calma olimpica l’occasione giusta per pungere. Infatti, proprio su di una ripartenza Rondinella sbaglia il fuorigioco favorendo l’inserimento di Tedesco che serve Boubakar tutto solo davanti alla porta, solo un intervento miracoloso di Dionisi evita agli oplontini di subire la seconda rete. Il match prosegue ma gli animi si accendono, Tedesco si ferma mentre Alleruzzo e Cerone hanno un battibecco, il tutto si placa e la partita può riprendere. Più calcio giocato nella ripresa, gli uomini in campo non si risparmiano, gli uomini di Parlato continuano a peccare sotto porta, dove Diakitè è ingabbiato da Pagano e Gambuzza. Nel finale arriva l’occasione d’oro proprio per Diakitè, ma l’ivoriano sotto a tu per tu con Casolare manca l’appuntamento col gol. Un Savoia che finisce la gara crescendo tantissimo, prima la traversa di Abayian poi il miracolo dell’estremo irpino ancora su Diakitè. Il derby col San Tommaso finisce in parità con la squadra di Torre Annunziata che mastica amaro per le occasioni non sfruttate nel finale.

TABELLINO DI GARA
SAN TOMMASO CALCIO – A.C. SAVOIA 1908: 1-1 (1-0 pt)

SAN TOMMASO
(4-3-3)

SAVOIA
(4-3-1-2)

Casolare ’00; Colarusso, Pagano, Gambuzza, Massaro ’01; Alleruzzo, Acampora (86′ Cucciniello), Maranzino ’99 (60′ Lambiase ’01); Sabatino ’00 (65′ Boubakar ’99), Branicki (81′ Varricchio), Tedesco (75′ Scielzo) Volzone ’00; Rondinella ’01, Dionisi, Poziello, Oyewale ’00; Gatto (46′ Giacobbe), Luciani, Osuji (85′ Abaiyan); Giunta ’99 (Tascone ’00); Cerone (75′ Rekik), Diakitè
Allenatore: Stefano Liquidato Allenatore: Carmine Parlato
Panchina: Pezzella ’00, Falivene ’00; Tiberio ’01, Kamara ’99

 

Panchina: Prudente ’01; Guastamacchia, Riccio ’99; Liguoro ’00, Mancini ’02; Paudice ’01

direttore di gara: il signor Valero Vogliacco della sezione di Bari
assistenti: i signori Alessandro Parisi e Michele Colavito della sezione di Bari

marcatori: 29′ Branicki (ST), 54′ Cerone (S)

ammoniti: Dionisi (S), Colarusso (ST), Branicki (ST), Casolare (ST), Tascone (S)
espulsi:
angoli: 2-8
recuperi: 2’pt, 5’st
note: circa 500 spettatori presenti al “Partenio-Lombardi” di Avellino

Dallo stadio “Partenio-Lombardi” di Avellino, Gianfranco Collaro