San Marco Trotti. Patron Nuzzo annuncia: “Con o senza playoff l’anno prossimo sarà D”

San Marco Trotti e Virtus Volla domenica scorsa hanno regalato ai tanti sportivi una delle più belle partite viste quest’anno in eccellenza per intensità, spirito di abnegazione e tante occasioni da entrambi i lati. Era una sfida importante, sentitissima. Sul fronte casertano nulla da eccepire con la squadra che ha macinato gioco e una solidità tra reparti non indifferente. Si dà il benvenuto all’ultimo acquisto Ciro Reppucci attaccante inizio di stagione tra le fila del Giugliano. Iniziato il girone di ritorno, ci sarà da combattere ogni domenica con tutte le squadre avversarie agguerrite pronte a lottare col coltello fra i denti per conquistare la posta in palio. La gara avrebbe meritato ben altro arbitraggio:il gol annullato ad Olivieri per fuorigioco grida ancora allo scandalo. Esce penalizzata la squadra e la società che fa enormi sacrifici per una stagione da prima fascia. Smaltita l’amarezza della sconfitta e i bollori di una rabbia sportiva, il giorno dopo è dedicato alle riflessioni e incoraggiamento a tutto il gruppo. La stagione entra nel vivo e se si vuol cullare il sogno play off vietato commettere altri passi falsi. Il presidente Antonio Nuzzo carica il gruppo come non mai. La società è alla ricerca di un titolo per disputare la serie D l’anno prossimo. La novità esplosiva è annunciata dallo stesso numero uno del sodalizio:L’anno prossimo punto a far la serie D. Piena fiducia al gruppo, staff tecnico e giocatori. Confermo di essere alla ricerca di un titolo per disputare l’anno prossimo la serie D. Ho poca voglia di commentare la gara di domenica. Sono stato amareggiato a causa di un arbitraggio scandaloso. La partita l’abbiamo vista in tanti. Ricevere un calcio di rigore inesistente, il gol annullato su fuorigioco. Ripartiamo per l’obiettivo play off. Grande soddisfazione per la juniores di mister Savino, contentissimo del settore giovanile. Ieri hanno vinto 4-0 ad Orta di Atella. I ragazzi sono seguiti e sempre coccolati. I progressi generali sono evidenti

MARIO FANTACCIONE