Salerno Guiscards. Vittoria col Primavera e finale play off ad un passo

Tre passi decisi verso la finale play off. Il team volley della Salerno Guiscards riparte di slancio e conquista una vittoria fondamentale sul campo della Volleyball Primavera. In quel di Baiano, dopo il ko contro l’Oplonti, le foxes scendono in campo grintose, determinate e decise a chiudere subito la pratica.

Senza Izzo, coach Tescione sposta Sorrentino nel ruolo di opposto inserendo De Matteo al centro. Sono proprio loro due insieme a Rossin a mettere a segno il primo break nel primo set, 3-6. Poi arrivano i punti di Sabato e Troncone per il 6-12. La Primavera non riesce a reagire e così la Salerno Guiscards in scioltezza scappa via. Due punti consecutivi di De Matteo valgono il 9-16. Arriva l’ace di Sorrentino per l’11-19. Il set scivola via e con due muri consecutivi, uno di Marra e uno di Sorrentino, le ragazze care al presidente D’Andrea chiudono 16-25.

Il secondo frangente si apre nel segno di Eleonora Sorrentino, top scorer del match con ben 17 punti, che prima in attacco e poi al servizio porta le blu-oro sull’1-8. Sabato è perentoria in fast, Troncone mette le mani a muro, Lanari è attenta in difesa e per la Primavera c’è davvero poco da fare. Il tecnico irpino Buono brucia subito i due time out ma senza riuscire a cambiare l’inerzia del set. La Salerno Guiscards gioca bene e regala spettacolo. Vanno a segno tutte le giocatrici ben azionate da marra in regia e alla fine è un muro di Sabato a chiudere il parziale 9-25.

Nel terzo set le foxes abbassano poi decisamente il ritmo del gioco, consentendo alla Primavera di trovare il primo vantaggio del match. Si gioca praticamente punto a punto con la Salerno Guiscards che trova anche il vantaggio dopo un punto di capitan Troncone, 8-9 ma che non riesce ad accelerare. La Primavera si porta anche avanti di due, ma ancora Troncone prima riporta il set in parità poi mette a segno il punto del 16-17. Dopo la nuova parità a quota 17, le foxes decidono di accelerare e mettono a segno ben sette punti di fila, con De Matteo e Rossin protagoniste. La Primavera annulla tre matchpoint ma al quarto la Salerno Guiscards chiude conquistando una vittoria fondamentale, resa ancor più dolce dalla contemporanea sconfitta dell’Oplonti contro l’Accademia Benevento.

Adesso in classifica le foxes con due gare da giocare hanno sette punti di vantaggio sull’Oplonti, ormai tagliato fuori dai giochi per la qualificazione e nove sulla Far Volley Napoli che però deve giocare ancora tre gare. Proprio il derby partenopeo in programma mercoledì nel turno infrasettimanale, con la Salerno Guiscards che riposerà, potrebbe risultare decisivo. Le salernitane, dal canto loro, torneranno in campo sabato prossimo alla Senatore contro l’Accademia Benevento che ha conquistato il primo dei due biglietti in palio per le finali play off.

«Questa è una vittoria fondamentale – ha dichiarato coach Francesco Tescione –. In questo momento non importa come ma tocca solo vincere. Dopo la sconfitta contro l’Oplonti dovevamo venire qui per ottenere i tre punti e le ragazze hanno risposto bene, mettendo molta pressione alle avversarie al servizio. Ora restiamo concentrati, abbiamo l’obiettivo della finale e dobbiamo dare il massimo per raggiungere questo risultato che sarebbe straordinario».

Tra le protagoniste dell’incontro la centrale Francesca De Matteo: «Sono soddisfatta per questa vittoria, nei primi due set abbiamo giocato bene. Ora non dobbiamo rilassarci, vediamo i risultati del turno infrasettimanale e poi naturalmente dobbiamo pensare a fare bene noi per realizzare l’obiettivo che ci siamo prefissati da inizio stagione».

VOLLEYBALL PRIMAVERA-SALERNO GUISCARDS 0-3

PARZIALI: 16-25, 9-25, 20-25

VOLLEYBALL PRIMAVERA: Arvonio, Biancardi, D’Avanzo An., D’Avanzo As., D’Avanzo G., Isernia, Matrisciano, Montuori, Parente, Pasta, Pedalino, Vecchione, Rozza (L). All. Buono

SALERNO GUISCARDS: De Matteo 9, Gigantino, Marra 2, Morea, Rossin 11, Sabato 11, Sorrentino 17, Troncone 7, Verdoliva, Lanari (L), Sergio (L2). All. Tescione

ARBITRI: Belcuore e Pierro di Napoli