Salerno Guiscards va KO, allo Stabia City basta Iovino

SALERNO GUISCARDS-STABIA CITY 0-1
SALERNO GUISCARDS (4-3-3): Tancredi; Bosco, Albini, De Dominicis (13’ Lanzara, 66’ Serdoz), Iovane; Ciardiello, Viviano (57’ Barbato), Contente; Chianese (88’ Solimene A.), Orrico, Mogavero. A disposizione: Pastore, Della Mura, Solimene G. All. Guadagno
STABIA CITY: (4-3-2-1): Cuomo; Apuzzo, Baleotto, Correale, Calabrese (58’ Longobardi); De Pascale, Marciano (83’ Alfano); Iovino, Greco (60’ De Falco), Di Somma (73’ Somma); Pasqua (73’ Manzi). A disposizione: Tramparulo, D’Auria, Del Gaudio. All. Vitale
ARBITRO: Terisacco di Napoli
RETE: 47’pt Iovino
NOTE: Spettatori 50 circa, gara condizionata dal forte vento. Ammoniti: Viviano (Sg), Orrico (Sg), Marciano (Sc), De Pascale (Sc), Condolucci (Sg), Apuzzo (Sc). Angoli 4-3 per la Salerno Guiscards. Recupero 3’pt, 5+1’st. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Antonio Juliano.

A testa alta e anche con qualche rammarico. Il 2023 della Salerno Guiscards si chiude con una sconfitta casalinga contro la capolista Stabia City. Un match giocato alla pari dalla formazione di mister Dario Guadagno, protagonista di una prova attenta, di cuore e che avrebbe probabilmente meritato un pizzico di maggior fortuna nel convulso finale. Con il rientro di Orrico al centro dell’attacco la Salerno Guiscards è inizialmente sorpresa dal gioco della formazione avversaria, allenata da Vitale, ex difensore di Napoli e Salernitana. Nei primi minuti lo Stabia City, infatti, prende subito campo portandosi in più circostanze nei pressi dell’area di rigore salernitana. Già al 2’ Pasqua va vicinissimo al gol del vantaggio, ma da posizione favorevole non centra lo specchio della porta. Al 18’ ancora l’attaccante stabiese ci prova ma il pallone termina fuori. Dopo te minuti, su cross dalla sinistra di Di Somma, Pasqua ci prova in rovesciata ma Tancredi con un autentico miracolo salva la propria porta. Ci prova poi Greco al 29’ mentre al 37’ ancora Tancredi con un doppio intervento ravvicinato dice di no agli stabiesi. La Salerno Guiscards prova ad alzare il baricentro e al 39’ va vicinissima al vantaggio: discesa sulla sinistra di Mogavero, cross per Chianese che con una deviazione di tacco sfiora il palo alla destra di Cuomo. Proprio mentre il primo tempo stava per chiudersi, su lancio di Greco, Iovino trova lo spiraglio giusto per portare in vantaggio gli ospiti. Nel secondo tempo, la formazione cara al presidente Pino D’Andrea spinge subito alla ricerca del pareggio. Ci prova Orrico, poi Mogavero su punizione. Mister Guadagno prova a cambiare qualcosa e ridisegna la squadra inserendo Barbato per Viviano e Serdoz al posto di Lanzara, a sua volta entrato dopo pochi minuti nel primo tempo per il ko del centrale De Dominicis. Lo Stabia City non riesce a rendersi pericoloso in attacco e punta specialmente a difendersi. Tanti cross, tante occasioni potenziali sfumate per imprecisioni minime o per il vento, non fiaccano la Salerno Guiscards che va vicina al pari ancora con Mogavero che dal limite trova la grande parata di Cuomo. Solimene per Chianese è l’ultima mossa di mister Guadagno. Nel finale, saltano gli schemi con la Salerno Guiscards tutta proiettata in avanti e palle lunghe nell’area di rigore a caccia della deviazione vincente. Il risultato? Qualche mischia e nulla più fino al fischio finale quando la Salerno Guiscards esce dal campo a mani vuote ma con la consapevolezza di aver tenuto testa alla capolista del girone. La Salerno Guiscards tornerà in campo il prossimo 6 gennaio sul campo dell’Atletico San Valentino, per la penultima giornata del girone di andata del Girone G di 1^ Categoria.