Salerno Guiscards e la storica promozione, si aprono le porte della Prima Categoria

Il sogno è realtà: la Salerno Guiscards è promossa in Prima Categoria. Un trionfo davvero meritato per la società del presidente Pino D’Andrea che ha praticamente preso il comando del Girone G del campionato di Seconda Categoria sin dall’inizio della stagione, acquisendo consapevolezza e forza partita dopo partita, inanellando ben 19 vittorie in 25 giornate.

L’ultima, quella che è valsa l’aritmetica promozione con un turno di anticipo, arriva sul campo dell’Olevanese, nello scontro diretto, a legittimare ancora una volta di più il valore di una formazione che, partita senza i favori del pronostico, ha dimostrato sul terreno di gioco la propria superiorità. I 9 punti di vantaggio sulla seconda in classifica ad una giornata dal termine certificano una volta di più l’impresa realizzata da capitan Iannone e compagni.

Un’impresa costruita vittoria dopo vittoria con la forza di un gruppo che si è cementato, riuscendo a superare bene ogni tipo di difficoltà e regalando alla società salernitana una promozione davvero storica. Anche nello scontro diretto, giocato domenica scorsa, la sofferenza non è certo mancata ma, anche se ai foxes bastava un pareggio, sono arrivati ancora una volta i 3 punti. Chiuso in svantaggio di un gol il primo tempo, la Salerno Guiscards nella ripresa ha prima trovato il pari con Mogavero. Poi, nonostante fosse rimasta in dieci, ha piazzato il colpo del ko con Darhrham.

Gli ultimi minuti, giocati in doppia inferiorità numerica, sono stati a dir poco emozionanti. Poi il triplice fischio che ha dato il via alla grande festa della Salerno Guiscards, in un mix di gioia e commozione.

E’ la vittoria della società, con il presidente D’Andrea sempre presente al fianco della squadra, dell’allenatore Dario Guadagno, bravo a plasmare il gruppo, a dare alla squadra un’identità precisa, riuscendo anche a dare spettacolo, dello staff tecnico e dirigenziale ma soprattutto della squadra che in campo ha dato anche l’anima, compattandosi come fosse una famiglia, dalla prima vittoria contro l’Atletico Nuceria fino all’ultima, quella sul campo dell’Olevanese, passando per gli elettrizzanti derby con la Longobarda, i colpacci sui campi della Effe 2G e del Guido Cuore di Rocca, perdendo solo due partite in questo campionato che resterà davvero nella storia del club.

«Il risultato raggiunto quest’anno è la prova che negli sport di squadra – ha dichiarato il presidente Pino D’Andrea – non bastano soltanto le qualità tecniche, ma c’è bisogno di una forte sintonia tra atleti, società e dirigenti. I miei complimenti vanno a mister Guadagno, che con intelligenza, una buona preparazione e con il suo grande buon senso, è riuscito a mantenere intatti gli equilibri dello spogliatoio, relazionandosi spesso con la società e facendo vedere un ottimo calcio. Altro protagonista indiscusso è stato Ennio Iannone, il capitano non ha mollato un centimetro e con sacrificio, professionalità e qualità ha condotto dei ragazzi straordinari alla vittoria del campionato.

Come già detto, questa è la vittoria di tutti, dai dirigenti Germano Ramora e Antonio De Cesare, del preparatore dei portieri Dario Alviggi, al preparatore atletico Pierfrancesco Leone e di tutto lo staff comunicazione, capace di dare l’entusiasmo necessario a tutto l’ambiente. Permettetemi un’ultima riflessione. Ho giocato a lungo insieme a mister Guadagno nella Royal Salerno, allora lui era il portiere ed io il capitano, ma per tanti anni, seppur andandoci vicino, non siamo mai riusciti a vincere un campionato. Non ce lo siamo detti, ma il nostro abbraccio al triplice fischio nascondeva un grande “ce l’abbiamo fatta!”. Questa promozione è dedicata anche a tutti coloro che indossarono quella maglia, perché in fondo la Salerno Guiscards non è altro che la prosecuzione di un percorso sportivo nato nel 1997».

«La squadra ha fatto qualcosa di straordinario – ha dichiarato un commosso mister Dario Guadagno al fischio finale –, vincendo con merito questa partita difficilissima, confermando ancora una volta di meritare la promozione in Prima Categoria, perché questa è una squadra fantastica. Abbiamo giocato con lucidità, adattandoci alle situazioni. Questa è stata la nostra forza in tutte le partite ed anche oggi su un campo difficile contro una squadra forte come l’Olevanese, siamo stati davvero bravi. Questa è la vittoria della squadra, l’allenatore deve essere solo bravo a non fare danni. Dedico questo trionfo ai tifosi e alle nostre tifose ma vorrei ribadire, ancora una volta che il merito è tutto di questi ragazzi fantastici».

«Finalmente si è realizzato il sogno – ha dichiarato Ortensio Foglia –. Abbiamo lottato fino all’ultimo e meritiamo assolutamente questo traguardo». «È stato un anno fantastico, non ho parole – ha dichiarato il capitano Ennio Iannone, al termine del match – Questa squadra è composta da ragazzi stupendi. Era importante fare risultato, ci serviva un punto, abbiamo fatto una grande partita e ne abbiamo fatti tre. Siamo contentissimi e ora finalmente possiamo festeggiare».

 

Organigramma societario Presidente: Pino D’Andrea. Dirigenti: Antonio De Cesare, Germano Ramora, Davide Oriente. Area Comunicazione: Annalaura Ruopolo, Remigio Ibisco, Fabio Setta, Michele Masturzo.

Staff tecnico Allenatore: Dario Guadagno. Preparatore dei portieri: Dario Alviggi. Preparatore atletico: Pierfrancesco Leone.

Rosa Portieri: Massimiliano Cioffi, Luca Pastore, Gianpaolo Antonucci. Difensori: Ortensio Foglia, Filippo Grassadonia, Andrea De Dominicis, Giammarco Germano, Angelo Mogavero, Andrea Lanzara, Francesco Senatore, Donato Landi, Ivan Pederbelli, Vincenzo Viscito. Centrocampisti: Ennio Iannone, Alessandro Amato, Domenico Esposito, Antonio Chianese, Gianluca Basile, Alessandro Ciardiello, Simone Santucci. Attaccanti: Nabil Darhrham, Guido De Cesare, Antonio Turco, Luca Orrico, Davide Saggese, Giovanni Cavaliere, Ermenegildo Canigiani.