Salerno Guiscards cede il passo all’Atletico Nuceria

ATLETICO NUCERIA-SALERNO GUISCARDS 1-0

ATLETICO NUCERIA (4-5-1): Capaldo; Spera, Altamura, Crispo, Bruno; Esposito (46′ Salomone, 90′ Fortunato) Cascella (67′ Ragone), Mauro, Badje, Presutto (92′ Notaro); Palladino (94′ Mansi). A disposizione: Longo, Cesaro, Bellini, Sorrentino. All. Salzano

SALERNO GUISCARDS (4-3-3): Pastore; Cavaliere, Grassadonia, De Dominicis (71′ Vaiano), Mogavero; Chianese (64′ Ciardiello), Viviano, Contente (86′ Saggese); Romano, Canigiani (69′ Avallone), Darhrham (77′ Corbo). A disposizione: Esposito, Lanzara, Amato, Iannone. All. Guadagno

ARBITRO: Talotta di Napoli
RETE: 52′ Palladino
NOTE: Spettatori 60 circa. Ammoniti: Palladino (A), De Dominicis (S); Mauro (A), Viviano (S). Espulsi al 55′ Guadagno (S, dalla panchina) e all’80’ Crispo (A). Angoli 0-1. Recupero 0pt, 9’st 

NOCERA SUPERIORE – Si chiude con una sconfitta il 2022 della Salerno Guiscards. I ragazzi di mister Dario Guadagno, nel match valido per la tredicesima e ultima giornata del girone di andata, cadono sul campo dell’Atletico Nuceria, fanalino di coda del Girone G del campionato di Prima Categoria. Senza gli squalificati Orrico e De Cesare, la Salerno Guiscards scende in campo con Canigiani nel ruolo di attaccante centrale con Romano e Darhrham ai suoi fianchi.

Proprio quest’ultimo dopo neppure due minuti di gioco ha subito l’occasione per andare a segno, ma entrato in area di sinistro calcia debolmente tra le braccia del portiere. Con Viviano metronomo di centrocampo e Chianese e Contente pronti ad inserirsi la Salerno Guiscards gioca una buona prima parte di gara, sfiorando ancora il vantaggio al 20′ con Canigiani, il cui sinistro termina sul fondo.

L’Atletico Nuceria, dal canto suo, ben messo in campo, si limita a controllare, facendo densità in mezzo al campo e cercando di pressare con uno o due uomini i portatori di palla avversaria. Così al 30′ Romano si mette in proprio ma il tiro è centrale. Ancora il numero 22, dopo uno scambio con Viviano, chiama alla risposta il portiere locale mentre al 36′ dopo un tacco smarcante di Canigiani, Cavaliere trova la grande risposta di Capaldo. Sul finire della prima frazione, poi, Romano su punizione trova ancora attento il portiere dell’Atletico Nuceria.

A inizio ripresa, quando ci sia attendeva che la Salerno Guiscards continuasse il forcing alla ricerca del gol del vantaggio, è la squadra di casa a partire decisamente meglio. In tre minuti di black out dell’undici caro al presidente Pino D’Andrea, cambia il match. Prima al 50′ dopo un errore in disimpegno di Grassadonia, Cascella colpisce la traversa. Dopo un minuto, Mauro recupera palla e dai venti metri sfiora il palo. Poi al 52′ dopo uno scontro duro tra Viviano e un giocatore di casa, il pallone arriva a Palladino che di sinistro batte Pastore. Dopo il gol, proprio a causa dello scontro, Viviano resta a terra per oltre cinque minuti.

La Salerno Guiscards protesta e ne fa le spese il tecnico Dario Guadagno, espulso dall’arbitro. Ciardiello prima e Avallone poi sono le prime mosse dei foxes che, però, scossi da evidente nervosismo, non riescono a rendersi pericolosi. Perso De Dominicis per infortunio e sostituito da Vaiano, mister Guadagno lancia anche il neoacquisto Corbo insieme a Saggese. Qualche tiro da lontano, qualche corsa di Mogavero sulla fascia mancina ma succede davvero poco, nonostante l’Atletico Nuceria resti in dieci per l’espulsione di Crispo, autore di un brutto fallo su Avallone. Per la Salerno Guiscards arriva così la terza sconfitta di fila che chiude un 2022 che comunque resterà nella storia della società salernitana.