Salernitana-Vicenza 2-3. Granata KO, fatali le amnesie difensive

Salernitana – Vicenza 2 – 3
Reti: 8′ pt, 21′ pt Signori (V), 33′ pt Della Rocca, 9′ st Rosina (S), 29′ st Di Piazza (V).

Salernitana: Terracciano, Vitale, Bernardini, Busellato (13′ st Zito), Coda, Rosina, Donnarumma (32′ st Caccavallo), Mantovani, Della Rocca, Odjer, Perico. All.: G. Sannino.

A disposizione: Iliadis, Ronaldo, Schiavi, Jo√£o Silva, Tuia, Improta, Laverone.

Vicenza: Benussi, Pucino, Bogdan, Vita (34′ st Bellomo), Signori, Zaccardo, Galano (26′ st Di Piazza), Raicevic (13′ st Cernigoi), Rizzo, Adejo, Siega. All.: F. Lerda.

A disposizione: Vigorito, Fontanini, Renny, Bellomo, Orlando, Bianchi, Fabinho.

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata.
Assistenti: Domenico Rocca (sez. Vibo Valentia) – Luigi Rossi (sez. Rovigo).
IV Uomo: Daniele Viotti (sez. Tivoli).

Ammoniti: Della Rocca (S), Siega, Vita, Bogdan (V).

Angoli: 6 – 2

Recupero: 1′ pt, 5′ st.

Spettatori: 11527

Sconfitta interna per la Salernitana. All’Arechi il Vicenza s’impone per 3‚Äì2, approfittando delle gravi amnesie difensive dell’undici di Sannino. Partenza bruciante del Vicenza, che dopo otto minuti è già in vantaggio: cross basso di Vita per Signori che, tutto solo all’interno dell’area, batte Terracciano di prima intenzione. La Salernitana accusa il colpo e al 21‚Ä≤ incassa anche il raddoppio ad opera dello stesso Signori, che scarica in rete un preciso diagonale concludendo nel migliore dei modi un’azione insistita del Vicenza. I granata si fanno vedere per la prima volta alla mezz’ora con un cross dalla trequarti di Odjer che pesca in area Coda, il cui colpo di testa finisce alto di un soffio. Ma il gol è solo rimandato e arriva al 33‚Ä≤: corner di Vitale e imperioso stacco aereo di Della Rocca, che consente ala Salernitana di accorciare le distanze e di andare al riposo sul punteggio di 1‚Äì2. Al 9‚Ä≤ della ripresa i granata agguantano il pari con uno splendido calcio di punizione di Rosina che scavalca la barriera e s’insacca alle spalle di Benussi. La Salernitana insiste alla ricerca del gol del vantaggio, ma è il Vicenza a portarsi di nuovo avanti approfittando di un clamoroso svarione difensivo della retroguardia granata, che sugli sviluppi di una rimessa laterale consente al neo entrato Di Piazza di battere a rete e di bucare per la terza volta Terracciano. L’undici di Sannino prova in tutti i modi a riacciuffare il risultato, ma prima Coda e poi Caccavallo non inquadrano di testa lo specchio della porta. Il Vicenza resiste e infligge alla Salernitana la seconda sconfitta consecutiva.

Condividi