Salernitana. Mercato in entrata e in uscita: le ultime da Sarnano

Il ritiro precampionato in quel di Sarnano sta andando avanti, cosicchè la Salernitana si sta allenando in vista dell’imminente inizio del nuovo campionato di Serie B il cui calendario verrá presentato il 9 settembre in quel di Pisa.

Un campionato in cui i granata di Fabrizio Castori dovranno puntare a resettare la stagione passata ed intraprenderne una nuova, puntando ad evitare gli alti e bassi della trascorsa stagione che alla fine hanno causato il mancato posizionamento nei play-off. E per raggiungere questo obiettivo la società del duo Claudio Lotito – Marco Mezzaroma sta cercando di allestire una rosa di qualità; una rosa completa in ogni reparto, che sposi appieno l’idea tattica dell’allenatore ex Carpi.

Almeno fino ad oggi però il mercato dei granata è stato deludente e ha difficoltá a spiccare il volo. I dirigenti del cavalluccio marino hanno messo a segno in entrata soltanto tre colpi: ovvero Tiago Casasola, Frédéric Veseli e il portiere Guido Guerrieri. Nella lunga lista del diesse romano, Luigi Fabiani, sono presenti calciatori forti del calibro di Gennaro Tutino, il difensore Gyomber, Coulibaly, Kupisz e non solo. Ma nessuno di questi, purtroppo, è ancora diventato ufficialmente un tesserato dei campani anche se nei giorni passati si è parlato del colpo Tutino in dirittura d’arrivo. Oltre a pensare agli acquisti, il direttore sportivo Fabiani dovrà anche provare a chiudere qualche trattativa in uscita. Bisognerà, infatti, vendere chi non farà più parte del progetto tecnico: Marco Firenze (che ha indossato la maglia del Venezia ultimamente), Billong e forse anche Lamin Jallow e il portiere Micai.

Una situazione abbastanza complicata dalla quale la Salernitana dovrà uscirne il prima possibile. Iniziare il nuovo torneo con una squadra dimezzata e ancora in costruzione sarebbe un disastro. Un disastro che si ripercuoterebbe in modo negativo anche sui risultati e sull’ambiente. Un problema.

Condividi