Salernitana. Mercato al rush finale: Fabiani lavora

Siamo ormai giunti al giro di boa per quanto riguarda questa sessione di mercato. Il ds della Salernitana, Angelo Mariano Fabiani, recatosi oggi a Milano, continua a lavorare intensamente per cercare di aggiungere all’arco di mister Gregucci delle nuove frecce su cui puntare.

Infatti, dopo aver definito l’operazione che porta al centrocampista classe 1996 Roberto Zammarini, prelevato dal Pisa in prestito con obbligo di riscatto, la società dei patron Lotito e Mezzaroma è a caccia di un attaccante con l’istinto del killer instinct, caratteristica che in questa prima parte di stagione è mancata proprio ai granata. Il profilo ideale è stato individuato già da tempo in Emanuele Calaiò. L’esperta punta in uscita dal Parma, è finita nel mirino della Salernitana che starebbe provando in tutti i modi di regalarsi l’ex Napoli. Tuttavia, l’arciere sembrerebbe disposto a far ritorno in Campania. I granata in queste ultime ore di mercato sono costantemente a lavoro per trovare un’intesa che potrebbe ben presto arrivare. Non solo Emanuele Calaiò nell’orbita granata, il ds Fabiani sta sondando il terreno anche per Fabio Ceravolo, altro attaccante sull’uscio della porta di casa Parma.

Sirene invece dalla B per Francesco Orlando. L’esterno classe 1996, che ha trovato poco spazio in questa prima parte di stagione con la maglia granata, piace molto a Carpi e Venezia. Proprio quest’ultimo club, secondo ‚ÄòTMW’, avrebbe aggiunto nella propria lista degli obbiettivi anche Riccardo Bocalon, attaccante che sembrerebbe disposto a tornare in laguna. Altri due giocatori che piacciono e non poco in casa Salernitana sono il centrocampista Luca Castiglia e capitan Gigi Vitale. Sul classe ‚Äò89 c’è in pressing la Ternana. Mentre il terzino ex Napoli è corteggiato dall’Hellas Verona, che secondo ‚ÄòGianlucaDiMarzio.com’, è ad un passo dal chiudere l’operazione. Per sostituirlo la Salernitana ha posato gli occhi su Walter Lopez della Ternana. L’ex Benevento è momentaneamente in vantaggio su Cristian Molinaro del Frosinone.

 

Nunzio Marrazzo

Condividi