Salernitana-Foggia 0-3. Prima sconfitta stagionale all’Arechi per i granata

Cercano il bis i ragazzi di Colantuono dopo aver espugnato Chiavari. Ora bisogna vincere in casa e regalare un Natale felice ai tifosi granata che attendono la svolta. Per farlo bisogna battere un Foggia affamato di punti ed arrabbiato con Stroppa che si gioca il posto questa sera. In un Arechi che presenterà larghi spazi vuoti e temperature polari la Curva Sud proverà a riscaldare tutti con la voce e con una scenografia strappa applausi.

Il Foggia espugna l’Arechi a sorpresa, realizzando tre goal negli ultimi dieci minuti. Partita abbastanza equilibrata decisa da gesti individuali. Prima sconfitta stagionale per i Granata, autori di una prestazione opaca e sfortunata per i tre legni.

PRIMO TEMPO
A dirigere l’incontro sarà il signor Valerio. Gara molto attesa da entrambe le tifoserie, divise da un’accesa rivalità. Partiti! Il Foggia da inizio al match. Al 6′ minuto ci prova subito la Salernitana con Signorelli: bella conclusione dalla distanza del venezuelano, palla al lato non di molto. Ritmi fin qui abbastanza elevati, col Foggia che attua un forte pressing sui portatori di palla granata. I Rossoneri adesso stanno crescendo, proponendo delle ripartenze ficcanti. Sul fronte opposto al 18′ occasione Salernitana con Bocalon: conclusione ravvicinata dell’attaccante veneto, ma ottima risposta di Tarolli. Dopo 3 minuti ancora Granata: conclusione a giro di Kiyine dalla trequarti campo, Tarolli si rifugia in corner. Fase concitante del match, diversi errori in disimpegno da entrambi i lati. Il Foggia appare molto compatto e ben messo in campo, i padroni di casa faticano a trovare spazi. Partita bloccata, la Salernitana prova adesso a prendere campo e a mantenere la pressione offensiva. Al 44′ traversa di Signorelli: legno clamoroso del centrocampista granata che sfrutta l’uscita maldestra di Tarolli e con la testa colpisce la traversa. Fine primo tempo. Prima frazione di gioco molto equilibrata all’Arechi.

SECONDO TEMPO
La Salernitana muove il primo pallone. Inizia il secondo tempo! Nessun cambio nelle due compagini, tornate in campo con gli stessi undici della prima frazione. Al 49′ occasione Salernitana: Signorelli esegue un colpo di testa su un corner battuto da Ricci. Il venezuelano prova una traiettoria beffarda a spiovere, palla alta di pochissimo. Al 55′ ancora Salernitana: apertura pregevole sulla sinistra di Signorelli, che serve Sprocati. L’esterno granata entra in area e va al diagonale, bravo Tarolli a bloccare in due tempi. Occasione dopo un minuto sul fronte opposto: ottima incursione di Agazzi che entra in area e tenta la conclusione da posizione defilata, ma viene murato da Adamonis in uscita bassa. Al 64′ secondo legno dei padroni di casa: sugli sviluppi di un corner la palla arriva a Sprocati che in area controlla con la coscia e va alla conclusione, colpendo il palo alla sinistra di Tarolli. Ancora Sprocati al 79′: destro a giro dalla distanza, la palla sorvola la traversa. All’83 la squadra ospite trova il vantaggio: bel tocco sotto di Agnelli per Gerbo che converge in area di rigore dalla destra e serve un cross basso a centro area per Floriano, bravo a raffreddare Adamonis di prima intenzione. Con grande sopresa, dopo cinque minuti gli ospiti trovano il secondo goal portandosi sul punteggio di 0-2: splendido destro potente dalimite dell’area di Agazzi, imparabile per Adamonis. Si accendono gli animi in campo, dove un fumogeno colpisce proprio l’autore del doppio vantaggio. L’arbitro assegna 5 minuti di recupero. Ancora legno per la Salernitana al 92′ traversone preciso di Vitale a pescare in area Rossi. Il numero 30 si cordina bene ma colpisce in pieno la traversa. Al 96′ arriva l’ulteriore beffa: incantevole pennellata di Floriano, che a giro di destro la mette nel sette. La partita si chiude sul risultato di 0-3.

 

Edoardo Riccio

Condividi