Salernitana. Corradi Direttore sportivo, intanto sul mercato…

Dalla riunione di ieri sera tra l’area tecnica e la proprietà della Salernitana è stata fatta chiarezza su alcuni punti gestionali in vista del prossimo campionato di Prima Divisione.
Innanzitutto i ruoli; il direttore sportivo non sarà nè Susini, nè Giubilato, bens√¨ Luciano Corradi, vale a dire l’amministratore unico del club granata (il regolamento della Lega Pro impone l’inserimento nell’organigramma dirigenziale di una figura munita di iscrizione all’ADISE, l’associazione nazionale dei direttori sportivi).

Susini continuerà ad essere responsabile dell’area tecnica, mentre David Giubilato rappresenterà la società in campo e sarà in stretto rapporto con la dirigenza h 24.
La linea guida tracciata nella riunione è unica: servono quattro rinforzi ma sempre mantenendo la politica dell’austerity dettata da Lotito.
Non arriveranno altri portieri, fiducia al giovane Sabbato come terzo alle spalle di Berardi e Iannerilli.
In stand by Ricci e Lunardini che hanno dato l’ok per il trasferimento in granata; Agodirin e Sacillotto bloccano il ritorno di Perpetuini, mentre Mancini salterebbe per le esose richieste fatte pervenire alla dirigenza (180 mila euro netti, con un aumento di 30 mila euro rispetto ai 150 della passata stagione).
Intanto la squadra è giunta a Roccaporena dove domani affronterà il Monopoli in amichevole.
Sempre più un rebus la posizione di Mendicino costretto a restare a Salerno per ulteriori visite mediche; ancora nulla di fatto per l’idoneità all’attività agonistica.