Salernitana. Aliberti: “Lotito non ama questa maglia”

È un Aniello Aliberti furioso che non le manda di certo a dire al patron Claudio Lotito.
In qualità di presidente della Salernitana Sport, l’imprenditore di San Giuseppe Vesuviano a “Il Mattino” dichiara: ” Lotito non ama la Salernitana, è entrato nel calcio facendo il presidente per hobby, perch√© il sistema decise che la Lazio non doveva fallire e lo nominarono presidente.”
E rincara la dose quando si fanno paragoni con la sua Salernitana: “Io ero il presidente che ha garantito 10 anni di serie B e uno di serie A ai tifosi granata, in più nelle mie squadre c’erano giocatori che per il 60-70% hanno fatto strada, ve ne nomino uno tanto, D’Ambrosio oggicapitano del Torino, ma di nomi potrei farne a ‘bizzeffa’.
Lotito dice di essere un imprenditore perch√© ha investito 170 milioni di ‚Ǩ per accaparrarsi il 70% della Lazio, beh, da presidente della Salernitana Sport che è viva e vegeta in tribunale, gli dico innanzitutto che per prendersi la Lazio senza la rateizzazione ne avrebbe dovuti investire 238 di milioni, visto che il debito della società bianco-celeste verso l’Erario era di 138 milioni di ‚Ǩ, e lo so benissimo perch√© lo stesso anno alla Salernitana, senza motivo, la rateizzazione non fu concessa.
Inoltre, dice di essere imprenditore, ma si crea il problema di cacciare 10 milioni per accaparrarsi un titolo qui a Salerno, e creare un centro sportivo all’altezza come io avevo avviato il progetto Castel Rovere.”
Insomma non corre buon sangue tra i due imprenditori che a distanza di anni hanno a che fare con una realtà chiamata Salerno: “Lui non conosce la piazza di Salerno, perch√© non la vive e non sa quanto i tifosi amino la squadra, anch’io ho fatto uscite ufficiali dove inveivo contro l’ambiente e i giocatori, ma sempre prendendomi le mie responsabilità, lui dice di non essere il colpevole, cerca di divincolarsi dando le colpe ai giocatori ma la colpa è solo sua.
Dai tifosi non può pretendere nulla, ogni domenica dovrebbe invitarli gratis allo stadio e offrirgli un caffè, i supporters granata io li avevo abituati a vivere altre realtà e solo quando riuscirà ad eguagliarmi potrà ‘dar consigli’ sul come comportarsi. Sta facendo tutto ciò, lui e il cognato perch√© vuole qualcosa in cambio, io facevo calcio e non ho mai chiesto niente a nessuno.”

Condividi