Roma-Inter 0-0. Pari giusto che non fa gioire nessuno

Inter e Roma si dividono la posta in palio in un pareggio che non accontenta nessuno, ma sostanzialmente giusto visto quanto espresso in campo. E’ subito la Roma a proporsi nella meta’ campo dell’Inter, trascinata dal solito Gervinho, una spina nel fianco nella retroguardia neroazzurra. Ma gli uomini di Mazzarri non subiscono passivamente, anzi provano ad affondare con Icardi, che al 15′ manca di un soffio la deviazione vincente e con Palacio, sempre su assist di Alvarez, che di testa manda la palla alta di poco. Con il passare dei minuti la squadra di Mazzarri guadagna fiducia e profondita’, mettendo in difficolta’ i giallorossi soprattutto sulle fasce. E’ l’Inter a fare la Roma nella prima mezz’ora. Gli uomini di Garcia provano a scrollarsi e arrivano al goal (autorete di Handanovic su tiro di Destro), ma Bergonzi giustamente annulla per fuorigioco dell’attaccante. Nella ripresa il tecnico della Roma inserisce Pjanic per Ljajic e subito la squadra guadagna metri sul campo, ma non pericolosita’. Nei primi 20 minuti l’unica emozione la regala Torosidis sulla destra, con un bel cross basso per Gervinho anticipato al momento dell’impatto da Rolando. Alla mezz’ora e’ proprio Pjanic a crearsi la palla goal piu’ nitida del match: bella iniziativa di Nainggolan e assist al limite dell’area per l’inserimento del compagno, ma il suo tiro a botta sicura dal limite dell’area e’ deviato in corner da Handanovic. La Roma appare in giornata no soprattutto con i suoi giocatori offensivi che addirittura Garcia avvicenda tutti e tre prima del novantesimo, mentre la squadra di Mazzarri difende un pareggio piu’ che meritato, addirittura provando il colpaccio nel finale.