Roma 2022. L’Europeo agonistico lascia spazio ai Master: al via le gare

Le 3 km di fondo hanno aperto ufficialmente alle 9.30 la diciottesima edizione edizione dei campionati europei Master di Roma. La rassegna continentale riservata agli over 25, in programma fino al 4 settembre, è ospitata per la prima volta nella storia dall’Italia. I numeri sono record: 5120 gli atleti iscritti, tra maschi e femmine, provenienti da 38 nazioni, per 302 competizioni in programma con 8927 presenze gara.
Presenti cinque discipline acquatiche: nuoto, nuoto di fondo, nuoto sincronizzato, tuffi e pallanuoto, che saranno in programma in cinque sedi di gara: Stadio del Nuoto, Stadio Nicola Pietrangeli, Unipol Blustadium Pietralata, Lido di Ostia e Polo Acquatico Frecciarossa.
La Federnuoto racconterà storie ed anneddoti di campioni meno noti degli azzurri, ma che rappresentano ugualmente i valori di inclusione e aggregazione, diventando esempio di benessere e sana competizione senza limiti di età.
ACQUE LIBERE. Si gareggia di fronte alla spiaggia SPQR del Lido di Ostia dal 24 al 26 agosto: percorso per tutti di 3 km. Alla partenza 585 gli atleti per 13 categorie dalla 25-29 alla 85-89 (età media 50 anni). Il più anziano è l’ottantanovenne svizzero Josef Krejci, seguito dall’ottantaseienne tedesco Hans Reichelt.
TUFFI. Tutte le gare si svolgeranno allo Stadio del Nuoto dal 26 al 31 agosto. Al via saranno 151 atleti per 12 categorie fino all’80+ (media età 50 anni). La più anziana iscritta è l’84enne britannica Joan Aldous. Tra gli ex azzurri a dar battaglia ci saranno Massimiliano Mazzucchi, attualmente commentatore tecnico per Rai Sport, Francesco Priori e Riccardo Giacometti. Gli atleti si tufferanno dai trampolino da uno e tre metri e dalle piattaforme da cinque, sette e dieci (no gli over sessanta) metri; ci saranno le gare sincro e sincro mixed.
NUOTO. Si svolgerà tra lo Stadio del Nuoto e il Centro Federale Unipol Blustadium di Pietralata dal 28 agosto al 4 settembre. In gara 3232 atleti, per un totale di 7400 presenze gara e 412 staffette; tredici in tutto le categorie dalla 25-29 alla 90 (media età 48 anni). I più anziani iscritti sono la ceca Dagmar Ferebauerova e il tedesco Gottfried Klaering, entrambi 92enni.
Tra gli ex azzurri presenti , ci sono da segnalare il 79enne Giuseppe Avellone, sesto con la 4×100 mista alle Olimpiadi di Roma 1960; e l’85enne Giuseppe Perondini, ex compagno di squadra di Bud Spencer, che ha preso parte alle Olimpiadi di Melbourne 1956 e di Roma 1960.
PALLANUOTO. Il torneo partirà lunedì 29 agosto per concludersi il 4 settembre e si svolgerà al Polo Acquatico Frecciarossa di Ostia. Sono 55 le squadre partecipanti: 50 maschili e 5 femminili, che si affronteranno su tre campi, due allestiti nella piscina esterna da 50 metri del Centro Federale e uno in quella interna da 33 metri. Tra le nazioni più numerose delle 16 presenti (l’Ucraina ha rinunciato all’ultimo momento), spiccano l’Ungheria con 11 squadre (10 maschili + 1 femminile), la Germania (9+1) e l’Italia con 7 (6+1). Otto le categorie dai 30 ai 70+.
NUOTO SINCRONIZZATO. Tutte le esibizioni si svolgeranno nella piscina allestita allo stadio Nicola Pietrangeli. Sono quasi 400 gli iscritti divisi in 12 categorie. Un unico iscritto per il solo maschile: è l’italiano Giorgio Canale che sarà in gara anche nel mixed in coppia con la sorella Giorgia. La più anziana è la settanottenne inglese Jeanne Louse Ansley che sarà al via nel solo tech e free.