Rocchese-Scafatese 2-1. Colpo Malandrino nel finale, ko esterno per gli uomini di Esposito

Sul campo in terra battuta dello Stadio “Ravaschieri-Fieschi” di Roccapiemonte crolla nuovamente di misura la Scafatese, cos√¨ come successo nel match di Coppa Italia di dieci giorni fa. Eppure era iniziata benissimo per gli uomini di Esposito, oggi schierati con il 3-5-2, che erano passati in vantaggio al minuto 26 con un pregevole schema su calcio piazzato: punizione di Sorrentino col contagiri, sponda di Amendola Ciropaolo e zuccata vincente di Delle Donne che sigla la prima rete gialloblu. La rimonta rossoblu, giunta nella ripresa, arriva totalmente dalla panchina: al 78′ l’1-1 viene firmato da Medugno, entrato in campo al posto di Montella, con un sinistro preciso sugli sviluppi di un calcio di punizione. La Scafatese prima fallisce il colpo del ko con Guadagno che, scattato perfettamente in posizione regolare, di poco manca la porta, e poi cade con un calcio di punizione mancino di Malandrino al minuto 86. I canarini restano dunque a 3 punti in classifica e domenica, al “28 Settembre”, affronteranno la Sanseverinese

ROCCHESE: Prisco, Ruggiero 97, Bisogno, Amodio, Campone 98, Asciuti, Capuano (58′ Malandrino), Trapanese, Montella (71′ Medugno), De Sio, Ferraioli 99 (45′ D’Amico 99). A disposizione: Settembre 99, Senatore, Bisogno 98, Salzano 98, Malandrino, D’Amico, Medugno. All: Ferullo.

SCAFATESE 1922: Amabile, Gallo 97 (90′ Cozzolino), Amendola Claudio, Avino, Sicignano 99, Amendola Ciropaolo, Formisano 98, Sorrentino (83′ Manzo), Guadagno, Romano (90′ Maresca), Delle Donne. A disposizione: Dente 98, Manzo, Cozzolino S., Novi 99, Cavallaro 97, Zambrano 97, Maresca 98. All: Esposito.

RETI: 26′ Delle Donne, 77′ Medugno, 86′ Malandrino.

Arbitro: Perrillo di Agropoli
Assistenti: Ferruzzi e Zammarello di Agropoli.

Note: Ammoniti: Sicignano, Formisano. Calci d’angolo: 9-2. Partita disputata a porte chiuse

Pasquale Formisano
Responsabile Ufficio Stampa Scafatese Calcio 1922

Condividi